La promozione di X-Men: Days of Future Past incomincia a farsi sempre più intensa. Questa volta però nessuna nuova immagine rilasciata tramite qualche social network dal regista Bryan Singer, ma è uno dei nuovi attori protagonisti del cinecomic ad aver rilasciato a Entertainment Weekly alcune interessanti dichiarazioni. Stiamo parlando di Peter Dinklage che in X-Men interpreterà Bolivar Trask, l’uomo che ha creato un esercito di sentinelle, guardiani robotici, progettati per proteggere gli esseri umani dalla minaccia dei mutanti. Il suo personaggio è descritto come il villain principale del film, ma l’attore la pensa in modo diverso: «Non volevo interpretare il villain. Per me Trask è un uomo di scienza, un inventore, pensa che le cose che fa siano per una buona causa, è ambizioso e arrogante». Inoltre Dinklage ha aggiunto che il suo personaggio avrà qualche problema con il presidente Nixon: «È contro Richard Nixon e sì, incontrerà qualche ostacolo». X-Men: Days of Future Past scriverà un nuovo capitolo nella saga cinematografica dei mutanti di casa Marvel, con un film che intreccerà gli universi del prequel X-Men: L’inizio di Matthew Vaughn con i mutanti in versione young, e quello originale della trilogia di Bryan Singer. L’uscita italiana è al momento prevista per il 18 luglio 2014. Nel cast Hugh Jackman, Michael Fassbender, James McAvoy, Halle BerryJennifer LawrencePeter DinklageNicholas Hoult, Ian McKellen, Patrick Stewart, Ellen PageShawn Ashmore e Omar Sy.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA