La data di uscita di Harry Potter e i doni della morte – Parte I (con ogni probabilità anche in 3D) si avvicina: arriverà nei cinema il 19 novembre novembre. Mentre dovremo aspettare luglio 2011 per la Parte II che metterà fine a una delle saghe più popolari del cinema. Il maghetto di Hogwarts ci tiene compagnia sul grande schermo da ben 10 anni. E per tutto il cast storico sarà un po’ come lasciare una sorta di famiglia. Mentre gli ultimi arrivati si sentono onorati di aver preso parte al franchise. Ne sono un esempio Jason Isaacs e Rhys Ifans – nella foto – (che hanno rilasciato importanti dichiarazioni su I doni della morte a Mtv). L’uno è un veterano della serie; vi è presente dal secondo episodio, nel ruolo del malefico Lucius Malfoy (un ruolo che l’ha recentemente catapultato in una top ten dei migliori cattivi del cinema). L’altro è uno dei nuovi volti della saga, scelto per il ruolo dello stravagante padre di Luna “Lunatica” Lovegood, Xenophilius Lovegood. «Sono quasi 10 anni per me», ha detto Isaacs «ed è stata dura dire addio al set. Ho cercato fino alla fine qualcosa che potesse farmi restare o tornare indietro. E’ stata dura rinunciare alla mia parrucca. E’ stata un’esperienza emozionante anche quella. Dovrebbero inserirla in una mostra». E se da una parte c’è l’esperienza lunga quasi un decennio, dall’altra c’è l’emozionante entrata in scena del comico Ifans (Notting Hill). «E’ stato grandioso. Quando ho ricevuto la chiamata è stato quasi come se fossi stato nominato cavaliere. A Hollywood set del genere sono qualcosa di normale. Ma un film come Harry Potter per un attore inglese è davvero importante», ha ammesso Ifans, che comparirà soo nella prima parte del’epilogo. «Vestirsi da mago e camminare sulla scena è stato quasi come entrare in un mondo parallelo».

Sotto i video delle interviste:

Harry Potter e idoni della morte  – Parte I, diretto da David Yates, con Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, arriverà in sala il 19 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA