Appena terminate le riprese del cine-comic Watchmen , ritenuto irrealizzabile per lungo tempo a causa della sua complessità, in un’intervista a IF Magazine il regista Zack Snyder ha espresso il desiderio di portare sul grande schermo l’adattamento cinematografico di una delle graphic novel di Frank Miller, Il ritorno del cavaliere oscuro (1986), che dopo 300 segnerebbe la seconda collaborazione con Miller. La storia narra di un Bruce Wayne sessantenne, ormai in pensione, tormentato interiormente dal desiderio di riprendere l’attività di vigilante. Nauseato dal marciume di Gotham City, Wayne torna a combattere il crimine nelle vesti di Batman. Nel fumetto c’è anche uno spettacolare combattimento tra l’uomo pipistrello e Superman. Ma Snyder è il primo ad avere dubbi sulla possibile realizzazione, dichiarando: «Sono interessato all’adattamento de Il cavaliere oscuro di Frank Miller. è veramente il mio fumetto preferito. Comunque, la Warner ha i diritti del franchise e non penso che mi lascerà mai realizzare un film su un Batman sessantenne e con Ronald Reagan presidente degli Stati Uniti».

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA