Zoe Saldana non ha la pelle blu, ma è sinuosa come la “sua” Neytiri. Gambe chilometriche, pelle d’ebano, sorriso che rapisce: cose a cui ha dovuto rinunciare per diventare la protagonista (in performance capture) di Avatar. E ottenere il titolo indiscusso di “donna dell’anno”. Mentre il kolosso di James Cameron schiacciava ogni record, piazzandosi al primo posto delle pellicole più viste di tutti i tempi, questa bellezza newyorkese di 32 anni vista in Star Trek (by “Mr. Lost” J.J. Abrams) si faceva strada, macinava red carpet e servizi fotografici, metteva a segno nuove scritture. L’ultima, in un ruolo super action in The Losers, tratto da una graphic novel DC Comics, diretto da Sylvain White e con un team di duri-e-puri (forze speciali dell’esercito in missione boliviana, ma con un infiltrato) di cui fanno parte fusti come Jeffrey Dean Morgan e Chris Evans. Zoe è un’agente che li aiuterà a districarsi in questo intrigo. E anche l’unica donna della partita.
Best Movie: Quanto è stato difficile menare le mani in mezzo a soli uomini?
Zoe Saldana: Nella vita so cosa vuol dire farsi strada in un mare di uomini che non ti rispettano, ma qui è stata tutta un’altra cosa! Il mio personaggio mi ha molto aiutato: Aisha è una donna davvero letale, una parte che non avevo mai interpretato finora. E poi, anche se ho avuto la fortuna di lavorare con professionisti di razza, io agli uomini so sempre tenere testa.
Best Movie: Anche in amore? Qui ci sono scene piuttosto hot.
Zoe Saldana: Sarei stata molto più nervosa se mentre le giravo non avessi avuto Jeffrey (Dean Morgan, ndr) come partner.
Best Movie: The Losers è tratto da un fumetto: è un genere che la appassiona?
Zoe Saldana: Assolutamente. Da piccola ero una grande fan di Spider-Man. Ho smesso di leggerlo quando Mary Jane si è messa a fare la femminuccia!».
Best Movie: Lei è una tosta. Si è mai sentita una “loser”?
Zoe Saldana: Certo, a chi non è successo? Sono una perfezionista, non riesco ad accontentarmi, voglio essere felice oppure niente. Devo sempre ricordarmi quello che mi diceva mia madre: «Non si può essere sempre perfetti, a volte basta che le cose vadano bene».

Per leggere il resto dell’intervista a Zoe Saldana corri a comprare la rivista. Best Movie di luglio è già in edicola!

Di seguito due immagini di Zoe Saldana in The Losers, in uscita il 23 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA