Il 18 giugno sul grande schermo hanno fatto la loro comparsa i membri dell’A-Team, la squadra di soldati in fuga dalla legge protagonista della celebre serie tv anni ’80. E’ solo l’ultimo caso di una lunga serie di telefilm che negli anni sono passati dal piccolo al grande schermo con sorti alterne, tra grandi successi e grandi flop. Ripercorriamo i principali con questo speciale.

La serie

In onda: 1966-1973 (CBS). In Italia: RaiDue, dall’aprile 1969 (trasmessi solo 3 episodi della 1^ stagione); Canale 5, dagli anni 1980; La 7 (repliche, dal 2002); AXN (repliche, dal 2 aprile 2007); Fox Retro (repliche, dall’agosto 2009)

Episodi: 7 stagioni – 171 episodi
La serie racconta le imprese dalla  Impossible Missions Force (IMF) una squadra di agenti segreti americana capitanata inizialmente da Dan Briggs (Steven Hill) che passerà poi il comando dalla seconda serie a Jim Phelps, interpretato da Peter Graves. Ogni missione si svolge nella massima segretezza, Jim Phelps riceve un’audiocassetta con le istruzioni e ogni volta il nastro si autodistrugge per non lasciare tracce. Diventata storica la frase con cui si chiude ogni registrazione audio: «Come sempre, se tu o qualche altro membro della tua squadra doveste essere catturati o uccisi, l’agenzia negherà di essere al corrente dell’operazione. Questo nastro si autodistruggerà entro cinque secondi. Buona fortuna, Jim».
I membri della squadra non sono sempre gli stessi, Phelps è solito scegliere i suoi compagni a seconda della missione anche se un gruppo di 3-4 agenti partecipa abbastanza regolarmente.
Nel 1988 ci fu un seguito della serie che Italia ebbe fu intitolata Il ritorno di Mission Impossible con Peter Graves ancora al comando nei panni di Jim Phelps a distanza di 15 anni.

Il film

Per la trasposizione cinematografica del 1996 furono fatte le cose in grande, Brian De Palma alla regia e Tom Cruise come protagonista. A capo della IMF c’è sempre Jim Phelps interpretato stavolta da Jon Voight, ma il personaggio principale è l’agente Ethan Hunt che, accusato ingiustamente di essere una talpa, inizierà ad indagare da solo per scoprire la verità. Ad accompagnare l’impresa di Ethan lo stesso motivetto musicale composto da Lalo Schifrin che fece la fortuna della serie tv. Il successo del film fu enorme, ben più di 457 milioni di dollari che gli valsero il terzo posto nella classifica d’incassi del 1996. Tanta gloria spinse i produttori ad iniziare una saga che ha già visto tre episodi ed è in attesa del quarto.

La sigla della serie tv:

Il trailer di Mission: Impossible:

Torna all’indice dello speciale Serie da cinema

© RIPRODUZIONE RISERVATA