Pubblichiamo gli estratti del Pressbook ufficiale del film:

Distribuito per la prima volta nel 1982, il film originale TRON, fu un successo della Walt Disney generato dalla visionaria fantasia dello scrittore e regista Steven Lisberger, oggi produttore di TRON: Legacy. Con TRON si è sperimentato per la prima volta l’utilizzo della computer grafica, dei set virtali e degli effetti di retroilluminazione. La perfetta combinazione di materiale girato in live action in 70mm, di computer grafica e di animazione a mano hanno dato vita a TRON divenuto oggi un film classico di culto della storia cinematografica mondiale per oltre 25 anni, riconosciuto come un momento di svolta per gli effetti speciali nella cinematografia. Gli sviluppi tecnologici moderni sono un’esilarante possibile visione di un TRON dedicato al pubblico dei giorni nostri.

La generazione di giocatori di X-Box connessi ad internet, telefoni che sono piccoli computer, la possibilità di giocare senza fili, questo mondo in cui viviamo era solo un sogno quando è nato TRON. Steven Lisberger era determinato nel cercare di far partire il progetto TRON: Legacy. “Con la Disney abbiamo iniziato a discuterne circa dieci anni fa. Ho visto tanti executive invecchiare in questi anni e lo stesso film ha attraversato diverse fasi cambiando di volta in volta. Fin quando di recente credo si sia raggiunto un momento in cui c’era quel gruppo di persone giusto al momento giusto. Prima di giungere al progetto finale abbiamo esplorato diverse strade possibili che persò non erano in linea con i tempi odierni. La storia che abbiamo creato adesso invece si”. Il produttore Sean Bailey, che allora era presidente della Idealogy Inc., riprende il racconto rivelando che insieme al suo team sono stati chiamati, circa quattro anni fa, per sviluppare e portare avanti il progetto. “Gli studi Disney avevano un paio di sceneggiature, bozze scritte negli anni ’90 che però non erano soddisfacenti, così siamo stati chiamati in causa per vedere cosa potevamo fare. Onestamente eravamo solo in fase di sviluppo, cercavamo idee e avevamo riunioni con gli sceneggiatori”.

Mentre il film, nelle prime fasi del suo sviluppo, era un gorgoglio di idee, è stato per il coproduttore Justin Spingrer un colpo di fortuna poter vedere il reel del regista Joseph Kosinski. Nonostante Kosinski non avesse una grande esperienza nel campo della regia di lungometraggi, il suo talento nella direzione degli spot commerciali per Halo, Gears of War e per Nike, ha messo in evidenza il suo approccio di visionario. Con una laurea in architettura alla Columbia University, Kosinski ha un talento per il design e l’estetica, noneché un particolare feeling con la tecnologia che emerge dal suo lavoro. “Le tecniche con cui si girano i film sono in cambiamento e sono convinto che Joe [Kosinski] è uno dei leader di questa rivoluzione”, afferma Bailey. Sean Bailey ricorda i primi giorni durante i quali ha incontrato il regista Joseph Kosinski. “Ho incontrato Joe e sono subito rimasto colpito dalla sua visione, dal suo particolare senso della storia e dalla sua fiducia. Siamo andati agli studi e abbiamo subito discusso di come avremmo voluto che il progetto andasse avanti. Proprio la fiducia che ci ha ispirati Joe ci ha spinti verso i primi esempi di effeti speciali”. Kosinski, Bailey e il resto della squadra hanno convinto gli executive Disney a creare un primo concept-test, cioè un cortometraggio in grado di mostrare cosa le moderne tecnologie avrebbero potuto fare con gli elementi del mondo digitale di TRON, come nel caso delle lightcycles (motociclette luminescenti) e i dischi per i duello. Il risultato è stato un footage che ha entusiasmato i partecipanti del Comic Con di San Diego nel 2008 e i filmmaker hanno subito intuito che la lavorazione del film poteva partire.

Anche la colonna sonora elettronica è stata reinventata grazie alla collaborazione dei Daft Punk, pionieri visionari delle forme musicali. Dal loro primo singolo uscito nel 1993, la combinazione del talento del DJs Guy-Manuel de Homem-Christo e di Thomas Bangalter è stata accolta come una grande innovazione della musica house. Il sound dei Daft Punk è una sfacciata combinazione tra l’house, il funk, l’elettronica e la techno. Dopo il brillante debutto nel 1997 (Homework), il duo ha prodotto due nuovi album (Discovery-2001, Human after All-2005) e due raccolte (Alive 1997, Alive 2007). Quando Joseph Kosinski ha preso parte al progetto TRON: Legacy, ha saputo che i Daft Punk, i cui lavori musicali erano stati influenzati dal primo TRON, erano interessati al progetto. Presto si è tenuta ad Hollywood una colazione di lavoro durante la quale i tre hanno parlato della visione di Kosinski del film. I tre artisti si sono ritrovati sulla stessa linea d’onda creativa, iniziando a lavorare alla colonna sonora molto presto in contemporanea con lo sviluppo del progetto filmico. La musica è stata composta nel corso dei tre anni ed è una combinazione unica di esecuzioni d’orchestra e musica elettronica. Il duo ha lavorato a stretto contatto con i filmmaker non solo allo sviluppo della colonna sonora, ma anche sul design dei suoni. È stato un approccio musicale sofisticato, una miscela stratificata che a volte sfuma il confine tra musica e desing in un modo molto interessante. “Abbiamo più di 100 minuti di musica in questo film. Ed è così legata alle immagini, perché è stata scritta in contemporanea alla realizzazione del film. Non posso imaginare il film senza di essa”, spiega Kosinski.

Tutte le moderne tecnologie offrono a TRON: Legacy quell’aspetto altamente tecnologico e all’avanguardia, da rendere evidente come i filmakers non abbiano posto limite all’utilizzo della computer grafica. Ma nonostante i vantaggi visivi, i produttori hanno cercato di mantenere intatto quello spirito visionario di Lisberger. Per rendere tutto ciò nel film sono adoperate sofisticate tecniche di ripresa disponibili oggi, tra cui telecamere moderne usate anche per Avatar, un mix di computer grafica e set reali. Con queste tecnologie in mano a filmmaker talentuosi, creativi e visionari, sopra e sotto la linea, TRON: Legacy mostra uno stile all’avanguardia ed effetti speciali spettacolari enfatizzati dalla moderna tecnologia 3D. Il film miscela riprese in live action ad animazioni computerizzati che in passato neanche erano immaginabili. Secondo quanto afferma il produttore: Jeffrey Silver: “È chiaro che TRON, che ha dato inizio alla rivoluzione negli anni ’80, abbia un sequel che sia all’avanguardia nel 21° Secolo”.

JOSEPH KOSINSKI (Regia) è un regista talentuoso, il cui stile inconfondibile mostra un approccio dinamico alla cinematografia.
Ha in passato diretto numerosi spot commerciali di successo, tra cui la campagna per XBOX “Gears of War” e “Halo,” Sony PlayStation, Lincoln, Hummer e Chevrolet. I suoi lavori presentano la combinazione tra la sua preparazione in architettura e il design, l’ingegneria la musica e il design.
Kosinski ha conseguito il diploma in ingegneria meccanica alla Stanford University prima di ottenere la laurea alla Columbia University con un master in architettura.

EDWARD KITSIS & ADAM HOROWITZ (Soggetto e sceneggiatura)
candidati agli Emmy Awards e vincitori dei Writers Guild Award come executive producers della serie tv prodotta dalla ABC Lost. Prima di Lost hanno lavorato a Felicity e Popular.
Sono alla lavorazione di Ouija per l’Universal, Hasbro, Bay Films e Platinum Dunes.

BRIAN KLUGMAN & LEE STERNTHAL (Soggetto)
sono nati e cresciuti a Philadelphia, in Pennsylvania. Amici dall’età di 11 anni, hanno lavorato per decenni insieme. Entrambi sono diplomati alla Sundance Screenwriters Lab e nelle vesti di attore Brian ha preso parte a più di 40 film e serie tv.
Tra i loro progetti recenti: Torero, basato sul rinomato romanzo di Larry Collins e Dominique LaPierre e l’adattamento del romano cyber-punk di George Alec Effinger “When Gravity Fails”.
Attualmente sono alla lavorazione dell’adattamento del fumetto “REX MUNDI” per la Warner Bros.
Sperimentando sempre nuovi orizzonti Klugman & Sternthal stanno preparando una sceneggiatura originale per il loro debutto alla regia The Words con Bradley Cooper.

Basato sui personaggi creati da STEVEN LISBERGER e BONNIE MacBIRD
Durante il corso di studi alla School of the Boston Museum of Fine Arts, Steven Lisberger ha dato vita al suo primo progetto, un corto d’animazione chiamato Cosmic Cartoon, che gli è valso la nomination agli Student Academy Award® nel 1973 permettendogli di fondare i Lisberger Studios. Sono numerosi gli spot commerciali e i documentari prodotti da Lisberger con l’ausilio del suo gruppo di
lavoro di Boston e molte dei cartoni animati Make a Wish per l’ABC.
Per i giochi olimpici del 1980, i Lisberger Studios hanno creato un corto d’animazione intitolato Animalympics, divenuto poi un musical animato di un’ora andato in onda sull’NBC.
Lisberger ha scritto la sceneggiatra e ha sviluppato il primo film TRON, distribuito da Walt Disney Company con Lisberger come regista.
Tra i suoi progetti successvi si ricordano Su e giù per i Caraibi con John Cusack, prodotto per Paramount e RKO, e Slipstream con Bill Paxton.

Torna all’indice del pressbook

© RIPRODUZIONE RISERVATA