In occasione dei venticinque anni dall’uscita del primo Ritorno al Futuro – il film che meglio di qualunque altro ha saputo giocare con i vari aspetti del viaggio del tempo – Best Movie ripercorre i più celebri viaggi nel tempo visti al cinema.

Il paradosso del nonno è un tipo particolare di paradosso di predestinazione: l’effetto del viaggio nel tempo implica l’assenza della causa del viaggio nel tempo, innescando un circolo vizioso senza uscita.

Un viaggiatore del tempo torna nel passato e provoca la morte di suo nonno prima del concepimento di suo padre. Se suo padre non è mai nato, come può essere nato il viaggiatore? Altro esempio: un viaggiatore torna indietro nel tempo con una pistola carica e uccide se stesso nel momento in cui sta caricando l’arma. Chi ha sparato allora?

Se escludiamo la possibilità (peraltro seriamente concepita in fisica) che il viaggio nel tempo conduca in dimensioni parallele, ogni risposta va contro il senso comune: se il padre del viaggiatore non può nascere, non può nascere il viaggiatore, allora il nonno non può essere ucciso, allora il padre del viaggiatore può nascere e così il viaggiatore può uccidere il nonno…

Ovviamente l’esempio del nonno è il più chiaro da capire e viene citato spessissimo; in generale, si genera un cortocircuito di causa ed effetto se un viaggio nel tempo ha come effetto l’impedimento del viaggio stesso.

Una geniale soluzione del paradosso – e una rara occorrenza del paradosso del nonno in fiction –  la offre Futurama, nella puntata “Roswell what ends Well” . Fry, tornato indietro nel tempo, non solo causa l’incidente di Roswell (che ovviamente già conosceva), ma incorre letteralmente nel paradosso del nonno: al fine di evitargli una prematura scomparsa, altera gli eventi del passato finchè (ovviamente) il nonno resta ucciso. Resosi conto di non essere scomparso dal tempo, Fry fa sesso con la ragazza di suo nonno, convinto di aver alterato la storia e di non essere davanti alla propria futura nonna… il titolo italiano della puntata spiega esplicitamente come va a finire: “Il nonno di se stesso”…

Vai al capitolo successivo Viaggi nel passato: Ritorno al futuro

Torna al capitolo precedente Viaggi nel Tempo: Il paradosso di predestinazione e Voldemort

Torna all’indice del nostro speciale

© RIPRODUZIONE RISERVATA