il trono di spade

Daenerys che rade inaspettatamente al suolo Approdo del Re è stato forse uno dei plot twist più clamorosi de Il Trono di Spade, che aveva abituato i suoi spettatori a vedere la giovane Targaryen come una sorta di eroina che – nonostante alcuni lati poco ragionevoli ed estremi del suo carattere – aveva da sempre tentato di fare la cosa giusta. Un personaggio non completamente positivo, dunque, ma di certo mosso da nobili intenti. O almeno fino all’arrivo della stagione finale, dove in preda alla follia distrugge un’intera città con tanto di bambini e innocenti.

Se questa clamorosa svolta da villain vi era sembrata un po’ troppo inaspettata, sappiate che in verità c’è un valido motivo: molte delle scene eliminate della serie riguardavano proprio l’evoluzione interiore di Daenerys.

A quanto pare, dalla versione arrivata sullo schermo sono state tagliate parecchie sequenze in cui veniva mostrata la profonda solitudine del personaggio di Emilia Clarke, così come la sua graduale presa di coscienza del fatto che il nord non sarebbe mai stato con lei e che anche Jon Snow, ormai, aveva smesso di amarla.

Una delle scene tagliate, ambientata durante i festeggiamenti per la morte del Re della Notte, metteva in evidenza lo stato d’animo di Daenerys e il fatto che lei fosse l’unica a non provare gioia per la vittoria. La vediamo prima osservare malinconicamente Jon Snow – che d’altro canto ha un atteggiamento distante nei suoi confronti – e poi impensierirsi quando Tormund si complimenta con il personaggio di Kit Harington, trattandolo come un eroe ed elogiandolo per aver cavalcato un drago. Cosa che lei fa praticamente da sempre. Questo, oltre ad offenderla, le ricorda che non potrà mai essere accolta a braccia aperte da quella gente, creando ulteriormente una divisione tra la Madre dei Draghi e il nord.

Un’altra scena riguardava invece un dialogo con Jon in cui Daenerys chiede al giovane se per lui sia solo “la sua Regina”. Dopo aver risposto di no ed averle dato un tiepido bacio, l’uomo se ne va, ed è lì che la giovane inizia a comprendere di averlo perduto.

In seguito – spiega Insider, che ha avuto gli script de Il Trono di Spade – sentendosi sempre più sola in quella terra che non le appartiene, Dany cerca in ogni modo di ritrovare un contatto con il suo amato. Lui ammette di provare ancora dei sentimenti, ma aggiunge anche di non approvare le sue scelte e, in particolare, il fatto che tra di loro ci sia un legame di sangue.

Comprendendo che Jon disprezza quell’amore che li univa, Daenerys decide di abbandonarlo, dicendogli, come ultima cosa, che se Westeros non la ama, allora dovrà temerla.

Un percorso che avrebbe sicuramente introdotto, in maniera molto più lineare e coerente, la devastazione portata dalla Targaryen ad Approdo del Re, lasciando chiaramente intendere che il suo scopo, a quel punto, non era più quello di farsi accettare, ma di regnare esclusivamente con la forza. Cosa ne pensate?

© RIPRODUZIONE RISERVATA