Loki Avengers

Dopo l’uscita di Loki, nuova serie per Disney+ dei Marvel Studios dedicata al Dio dell’Inganno interpretato da Tom Hiddleston, e la relativa conclusione al culmine dei sei episodi dello show, la mente dei fan del MCU si è ritrovata affollata da molti interrogativi. Alla luce dell’introduzione della Sacra Linea Temporale, nella fattispecie, molti si chiedono se sono presenti delle eventuali incongruenze, o dei legami più specifici, con Avengers: Endgame

Nell’ultimo film della Fase 3 del MCU, uscito al cinema nel 2019 per la regia dei fratelli Anthony e Joe Russo, gli eroi viaggiano nel tempo per mettere a punto e sistemare i danni commessi da Thanos nel film precedente, Avengers: Infinity War. Ma se esiste un essere come Kang cui rendere conto, com’è stato possibile tutto ciò? A rispondere alla domanda ci ha pensato la regista Kate Herron, dietro la macchina da presa per le puntate di Loki, in un’intervista a The Direct, nella quale la cineasta ha avuto modo di soffermarsi proprio sul supercriminale Kang il Conquistatore, interpretato da Jonathan Majors

«Presumo che, seguendo la logica del nostro show, sia stato lui ad orchestrare Avengers: Endagame – ha detto la Herron – Perchè dice tipo: “Io ho spianato la strada, tu l’hai appena percorsa”. Tutto è stato predeterminato da questo personaggio, anche se fino a questo punto abbiamo creduto che i personaggi disponessero del loro libero arbitrio. Che, penso, sia il bello del nostro show, giusto? Quindi penso che sì, la battaglia contro Thanos possa esser stata “scritta” da lui, è quello che il nostro show ha cercato di dire».

La seconda stagione di Loki è già in cantiere, come sappiamo, mentre le due serie precedenti del MCU uscite sulla piattaforma in streaming della Casa di Topolino, WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier, saranno limitate a una stagione singola. Evidentemente però ci dobbiamo aspettare, dal futuro del MCU, nuovi giganteschi sviluppi nell’esplorazione dei piani della figura di Kang, a maggior ragione se dobbiamo a lui anche quanto visto in Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Scritta da Michael Waldron e diretta da Kate Herron, la serie vanta un cast che, oltre al protagonista Tom Hiddleston, comprende nomi come Owen Wilson nei panni di Mobius M. Mobius, un analista della Time Variance Authority; Sophia Di Martino come la variante Sylvie; Gugu Mbatha-Raw nel ruolo di Ravonna Lexus Renslayer, una giudice della TVA; e Wunmi Mosaku come Hunter B-15. Al loro fianco anche Richard E. Grant, Sasha Lane, Erika Coleman ed Eugene Cordero.

Qui di seguito la sinossi ufficiale:

Subito dopo aver rubato il Tesseract (di nuovo), Loki si ritrova davanti alla Time Variance Authority, un’organizzazione burocratica che esiste al di fuori del tempo e dello spazio. Costretto a rispondere dei suoi crimini contro la cronologia, il Dio dell’Inganno ha una scelta: la sua totale cancellazione dalla realtà o aiutare la TVA ad affrontare una minaccia ancora più grande.

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti! 

Fonte: The Direct (via ComicBook)

Foto: Marvel Studios

Leggi anche: Marvel: Disney svela la nuova timeline ufficiale del MCU. E ci sono “sorprese” per Loki 

© RIPRODUZIONE RISERVATA