doctor strange wandavision

Dopo tanti rumor e mezze conferme, ora Doctor Strange fa parte di WandaVision. Sicuramente non nel modo in cui i fan avrebbero preferito, ma è già qualcosa. Qualcuno ha notato infatti un dettaglio modificato dalla Marvel nelle ultime ore inerente anche allo Stregone Supremo.

Le voci sulla sua presenza nello show vanno avanti da tempo: durante l’uscita della prima serie MCU del 2021, in molti si attendevano infatti un suo arrivo, un cameo, qualsiasi cosa. In principio, Benedict Cumberbatch avrebbe dovuto avere un ruolo in WandaVision, ma è stato poi ripensato per lasciare spazio di crescita al personaggio di Elizabeth Olsen. Sarebbe dovuta essere lui la mente dietro alle strane pubblicità dello show, ma poi è cambiato tutto.

«Avrebbe distolto l’attenzione da Wanda – ha dichiarato Kevin Feige – E noi non volevamo che la fine della miniserie venisse mercificata per collegarsi al film che sarebbe venuto dopo… Della serie: ecco l’uomo bianco che arriva a mostrarti come funzionano i tuoi poteri»

Il collegamento tra i due ora però esiste davvero. In attesa di vederli all’opera insieme come nuova coppia della Fase 4 in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, la Marvel lo ha “portato” comunque in WandaVision. Durante il podcast Phase Zero, è stato notato che è stato modificato il file dell’episodio finale.

Due i grossi cambiamenti: ci sono più alberi all’inizio della scena in cui Wanda si scopre impegnata col Darkhold e soprattutto nei titoli di coda compare “Doctor Strange theme composed by Michael Giacchino“. Inoltre, viene notata anche una strana silhouette, possibilmente scambiata per un’entità (Strange?) avvicinarsi alla casa. In questo caso, però, potrebbe essere solo un problema di effetti speciali.

QUI POTETE VEDERE IL VIDEO

Ufficialmente, però, il collegamento tra Doctor Strange e WandaVision è stato reso palese: ora non resta che vederli insieme in uno scontro magico senza precedenti per l’MCU.

Foto: Marvel Studios

Fonte: CBR

© RIPRODUZIONE RISERVATA