Beatrice Arnera è una delle protagoniste della nuova mini serie tv “Buongiorno, Mamma!“.

Qui interpreta il personaggio di Agata Scalzi, una ragazza che si finge infermiera, con l’intento di scoprire alcune verità inerenti al suo passato ed in particolar modo alla scomparsa della madre Maurizia.

Nata ad Acqui Terme il 31 luglio del 1995, Beatrice ha quasi 26 anni. Ma nonostante la giovane età, l’attrice piemontese ha preso parte a vari film e serie tv, sia sul piccolo che sul grande schermo.

Ad esempio, per quanto riguarda la sfera cinematografica, l’abbiamo vista in:

  • Tini – La nuova vita di Violetta, con la regia di Juan Pablo Buscarini (nel 2016)
  • Noi eravamo, con la regia di Leonardo Tiberi (nel 2016)
  • Non c’è campo, con la regia di Federico Moccia (nel 2017)
  • AFMV – Addio fottuti musi verdi, con la regia di Francesco Capaldo (nel 2017)
  • Puoi baciare lo sposo, con la regia di Alessandro Genovesi (nel 2018)

Invece, dal punto di vista televisivo, la Arnera ha recitato in:

  • Una donna per amico, (su Rai 1, nel 2000)
  • Una grande famiglia 2, (su Rai 1, nel 2014)
  • Le due leggi, miniserie TV (su Rai 1, nel 2014)
  • Condominio occidentale, (nel 2015)
  • Matrimoni e altre follie, (nel 2015)
  • Il paradiso delle signore, (nel 2015)
  • Solo per Amore 2, (nel 2016)
  • Forse sono io 2, (nel 2016)
  • Il commissario Montalbano, (su Rai 1, nel 2017)
  • Solo per amore – Destini incrociati (su Canale 5, nel 2017)
  • Romolo + Giuly: La guerra mondiale italiana, (su Fox, dal 2018 al 2019)
  • Un passo dal cielo 5, (su Rai 1, nel 2019)

Beatrice Arnera instagram

Per scoprire qualcosa in più su Beatrice Arnera, basta dare uno sguardo ai suoi account social.

In particolar modo Instagram, dove ha un profilo con più di 49 mila followers. Qui pubblica spesso stories ma anche post, principalmente legati alla sua professione di attrice.

Infatti, nel corso delle ultime settimane il suo feed è incentrato sulle novità della fiction Buongiorno, Mamma!. Per seguirla vi basta cercare il nickname @beatrice.arnera.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA