Possession – L'appartamento del diavolo

Possession – L’appartamento del diavolo sarà distribuito nelle sale cinematografiche il prossimo 28 luglio. Diretto da Albert Pintó, al suo secondo lungometraggio, è un horror ambientato a Madrid.

Leggi anche: Fear Street Parte 1: 1994: il primo film della trilogia horror targata Netflix

Possession – L’appartamento del diavolo: trama e cast

Siamo a Madrid nel 1976. La famiglia Olmedo, composta da Manolo (Iván Marcos), la compagna Candela (Bea Segura), i loro tre figli e il nonno affetto da demenza senile, decide di trasferirsi nella capitale. Trovano un grande appartamento in un condominio che, seppur fatiscente, sembra soddisfare le loro esigenze: in centro e a un prezzo decisamente conveniente. Per far fronte alle spese familiari, Manolo inizia a lavorare in un’azienda di trasporti e Candela viene assunta in un grande centro commerciale. Amparo (Begoña Vargas), che vorrebbe lavorare per l’Iberia, inizia ad avvertire strane presenze nella nuova casa, fino a quando il suo fratellino Rafael (Iván Renedo) sparisce nel nulla. Gli Olmedo scopriranno così, nella maniera più terribile, che non sono i soli a vivere in quella abitazione ma che tra le sue mura si aggira una creatura malvagia. Improvvisamente la loro vita si trasformerà in un incubo ad occhi aperti.

IL TRAILER

Possession – L'appartamento del diavolo
Begona Vargas | Foto: Getty Images

Completano il cast: Sergio Castellanos (Pepe); José Luis de Madariaga (Fermìn); Conchita Velasco (Maruja); Rosa Alvarez (Susanna); Almudena Salort (Clara).

I fatti narrati si svolgono in un appartamento di via Manuela Malasaña 32, una strada che esiste davvero a Madrid ma che si ferma al civico 30.

Si tratta del secondo film dietro la macchina da presa per il regista catalano Albert Pintó, dopo l’horror Matar a Dios, diretto insieme a Caye Casas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA