Titolo Originale: Corpo Celeste

Anno: 2011

Nazione: Francia, Italia

Genere: Drammatico

Regia: Alice Rohrwacher

Cast: Salvatore Cantalupo, Anita Caprioli, Renato Carpentieri, Paola Lavini, Pasqualina Scuncia, Yle Vianello

Durata minuti: 100

Sito ufficiale: http://www.corpoceleste.it/

Distribuzione: Istituto Luce

Marta (Yile Vianello) ha tredici anni e, dopo dieci anni passati con la famiglia in Svizzera, è tornata a vivere nel profondo sud italiano, a Reggio Calabria, la città dov’è nata. Marta è esile, attenta, con un’andatura un po’ sbilenca e un’inquietudine che la fa assomigliare ad una creatura selvatica. Ma ha una grazia speciale, e mentre passa tra gli altri come una piccola fata guarda e sente tutto: non ricorda molto della sua infanzia a Reggio, la città è cresciuta senza nessun ordine, è per lei rumore, resti antichi accanto a palazzi ancora in costruzione e vento, un mare che si intravede vicino e sembra impossibile da raggiungere.
Marta inizia subito a frequentare il corso di preparazione alla cresima, l’età è giusta, ed è anche, le ripetono tutti, un bel modo per farsi nuovi amici. Senza la cresima non ti puoi neanche sposare! Incontra così don Mario (Salvatore Cantalupo), prete indaffarato e distante che amministra la chiesa come una piccola azienda, e la catechista Santa (Pasqualina Scuncia), una signora un po’ buffa che guiderà i ragazzi verso la confermazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA