Troppo violenti, sessualmente espliciti, contrari al buoncostume nazionale, dissacranti dal punto di vista religioso o politico. I film americani mai usciti all’estero o limitati nella diffusione vantano una casistica di cui The Interview costituisce solo l’ultimo e più recente esempio.

La censura si è abbattuta internazionalmente su pellicole che oggi ammiriamo e apprezziamo, nonostante il loro lato più controverso, da Ultimo Tango a Parigi, film storicamente “messo al rogo” in Italia, fino a L’ultima Tentazione di Cristo: la lista si stende lungo tutta la storia delle immagini in movimento, toccando oggi 300, Noah, Hostel e Borat, solo per fare il nome di alcuni titoli di questo spettro.

Quello che forse non ci aspettiamo, invece, è che film assolutamente consueti e innocui per il nostro sguardo e la nostra cultura visiva, siano stati recepiti malamente in alcuni Paesi, che li hanno ostracizzati nelle loro sale. Certo, siamo lontani dal divieto terroristico di diffusione internazionale del film di Seth Rogen e James Franco e stiamo parlando solo di limitazioni geografiche.

Ecco la nostra selezione di 10 famosissimi film banditi fuori dai confini Americani:

© RIPRODUZIONE RISERVATA