Andate a leggere la sua biografia su Wikipedia: Jean-Claude Van Damme viene presentato come «esperto di arti marziali e attore», in quest’ordine. Nessuno si stupirà, quindi, di trovarlo in questa classifica: il belga palestrato (The Muscle from Brussels lo chiamano in America), diventato famoso grazie a film come Senza esclusione di colpi e Timecop – Indagine dal futuro, è una delle icone del testosterone targato Hollywood. Anche nei suoi film meno fortunati, come lo Street Fighter ispirato al famoso videogioco, la sua presenza imponente non passa mai inosservata.

Certo, nel 1993 ci fu chi contestò le sue imprese sportive, sostenendo che gli incontri da lui vinti fossero solo una truffa, costruita ad arte per renderlo famoso. Non sappiamo che fine abbia fatto il giornalista che si azzardò ad avanzare questa ipotesi, ma probabilmente si è ridotto a bere frullati di vitamine con la cannuccia, oppure a vivere una vita ritirata e nascosta nella giungla tropicale. Una cosa è certa: per quanto si possano contestare le sue prestazioni sul ring, i suoi muscoli rimangono un dato di fatto inconfutabile…

Il trailer di Street Fighter

Guarda la quarta posizione

Guarda la sesta posizione

© RIPRODUZIONE RISERVATA