Al Pacino sarà un boss mafioso nel nuovo progetto della Fiore Films, Gotti: Three Generations, una saga di mafia basata sulla vera famiglia Gotti, la più potente d’America. L’attore americano, che sarà a Venezia a presentare il suo ultimo lavoro da regista Wilde Salome, non è nuovo ai film di mafia. La pellicola che lo ha consacrato tra le stelle di Hollywood è infatti Il Padrino (1972) di Francis Ford Coppola, film sulla famiglia mafiosa dei Corleone. Al Pacino allora recitava il ruolo di Michael Corleone, figlio del boss Vito. In Gotti: Three Generations, invece, Al Pacino sarà Neil Dellacroce, associato nonché mentore, del boss Gotti Sr., la cui parte andrà a John Travolta. Nel cast ci saranno altri membri della famigia Travolta: la moglie Kelly Preston, nei panni della moglie di Gotti Sr. e la figlia Ella Bleu Travolta, 11 anni, nel ruolo della figlia di Gotti Sr.; Joe Pesci interpreterà un’altro associato del boss, Angelo Ruggiero, mentre Lindsay Lohan, ormai abituata a carceri e tribunali, farà Kim Gotti la moglie di John Gotti Junior (ruolo non ancora assegnato).

Barry Levinson, che ha da poco lavorato con Al Pacino per il telefilm di HBO You Don’t Know Jack, sarà il regista, sostituito a Nick Cassavetes che doveva dirigere il film secondo le notizie di un mese fa. James Toback (Bugsy) sta rivedendo lo script originale di Leo Rossi (Terapia e pallottole). Intanto il progetto ha avuto il consenso di uno dei membri della famiglia Gotti, John Junior.

(Foto: Getty Images)

Guarda la clip tratta da Il Padrino (1972):

(Fonte: THR)


© RIPRODUZIONE RISERVATA