Ciclicamente, ci troviamo di fronte a comunicati del tipo: «Venerdì 13 torna al cinema con il 18esimo capitolo!», «Non aprite quella porta: L’ennesimo ritorno” narrerà della zia defunta di Leatherface», «È previsto un midquel per Insidious», «La bambola Annabelle ha una sorella gemella» e così via.

A parte gli scherzi, sono anni che gli amanti del genere horror lamentano una mancanza di nuove idee che sembra aver colpito l’intero settore, inframmezzata talvolta da rare pellicole degne di nota. La notizia di oggi non rischiarerà certo le nubi.
Un’altra saga classica sta per essere letteralmente resuscitata dal regno dei morti: si tratta di Halloween, che tornerà al cinema a breve distanza dal lavoro già fatto da Rob Zombie.

Girava voce che il nuovo capitolo della storia di Michael Myers avesse già un nome, ovvero Halloween: The Next Chapter, il quale oltretutto faceva intendere le intenzioni della casa di produzione. Nuovi protagonisti, storie inedite, stesso killer. Invece oggi è arrivata la smentita direttamente da Malek Addak, portavoce della Dimension Films: «Stiamo ricevendo moltissime email/tweet/stati di Facebook a proposito di un progetto chiamato Halloween: The Next Chapter. Sembra proprio che ci troviamo di fronte all’ennesimo chiacchiericcio riguardante Halloween e ovviamente non è vero. Come abbiamo già spiegato, un nuovo capitolo della saga è in arrivo e intende andare oltre a ciò che è già stato raccontanti, stiamo scrivendo al sceneggiatura per portare finalmente Michael di nuovo sullo schermo. Nuove informazioni arriveranno presto.»

Portare “finalmente” Michael al cinema, come se non fosse successo già mille altre volte.
Dove è finita la linfa creativa del genere horror? Per quanto ancora i fan riempiranno le sale prima di esalare l’ultimo, esausto respiro?

Fonte: collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA