angelina jolie e brad pitt

Non c’è pace per Brad Pitt e Angelina Jolie. Dopo tre anni dalla separazione, una delle ex coppie più celebri di Hollywood continua a battagliare in tribunale. Qualche mese fa i due erano ai ferri corti per contendersi la custodia dei sei figli (il giudice ha poi deciso per l’affidamento congiunto). L’ultimo scontro davanti al giudice, invece, è stato scatenato da motivi completamente diversi, che hanno a che fare con il vino.

Jolie e Pitt possiedono infatti al 50% un’azienda vinicola in Provenza, in Francia. A lei l’affare non interessa più e vorrebbe liberarsi delle sue quote, ma lui non sembra volerle accordare il consenso. 

Eppure solo qualche anno fa la tenuta di Château Miraval, nel Sud della Francia, sembrava essere uno dei sogni perfetti col quale coronare il loro amore: l’avevano acquistata insieme nel 2008, pagandola 55 milioni di dollari. La tenuta comprende 35 stanze e persino una sala di incisione nella quale hanno lavorato i Pink Floyd e Sting.

Anche dopo il divorzio, finalizzato nel 2019, Angelina e Brad parevano d’accordo sul fatto di continuare insieme nel business del vino. Ora non più: secondo il network americano Fox News, Jolie vorrebbe vendere la sua metà di quote azionarie. Il motivo? Non certo la necessità economica ma perché sente che «non ha più senso essere in affari con lui dopo quello che è successo». E perché, dice, come socia si sente “ignorata”. Per vendere le sue quote, però, ha bisogno del parere positivo di Pitt che non ha intenzione di cedere.

Fonte: Fox News

© RIPRODUZIONE RISERVATA