In attesa di scontrarsi con Stardust al WWE, Stephen Amell si è presentato oggi al Wizard World Chicago e si è scatenato a parlare della prossima stagione di Arrow.

Ovviamente, la new entry più attesa è Matt Ryan alias Constantine, che comparirà in un episodio speciale per aiutare Oliver e i suoi compagni. «È tutta la settimana che sto girando insieme a Matt Ryan» ha dichiarata. «È una tale sorpresa, ed è un viaggio [lavorare con lui]. Si ricorda sempre tutte le sue battute, e adesso si sta preparando ad andare a Broadway con Keira Knightley, quindi recita anche quel copione. E a volte glielo sottolineo e lui mi fa “Stavo parlando con te, amico”».

Poi, Amell stuzzica i fan sulla possibilità che non siano soltanto i villain di Gotham ad arrivare a Starling City: confermando di aver parlato con la presidentessa della DC Entertainment Diane Nelson delle chance di avere nientemeno che Batman nello show, Amell ha spiegato che «Se accadrà vogliamo realizzare la migliore versione di questa figura, senza forzare i crossover soltanto per averli. È difficile che accada. Però, nello stesso modo in cui Ezra Miller interpreterà The Flash nell’universo cinematografico – teoricamente, anche se non l’abbiamo ancora visto in azione – non vedo perché non potremmo avere il nostro Bruce Wayne. Questa in ogni caso è la mia opinione, che potrebbe non essere l’opinione della DC e dei loro boss».

Infine, avverrà prima o poi un incontro tra Arrow e gli eroi DC del grande schermo? Amell è ottimista, tuttavia mette le mani davanti: «Quando ne parlo, mi dicono che si tratta di un processo in evoluzione. E non ci sono barriere contrattuali o creative che mi impediscano di essere in un film DC».

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA