Grandi novità per i sequel di Avatar, ad oggi il più grande incasso di tutti i tempi (indovinate quale film è al secondo posto?). James Cameron ha rivelato, durante un’intervista a The West Australian, di essere al lavoro nella sua nuova tenuta in Nuova Zelanda sulla sceneggiatura di Avatar 2 e 3 e di volerla completare entro febbraio 2013, così da poter iniziare le riprese entro al fine dell’anno.

«Voglio dedicarmi interamente a questi script per terminarli definitivamente, non voglio scrivere il film in post- produzione. Con Avatar abbiamo fatto qualcosa di simile e alla fine mi sono ritrovato a tagliare moltissime scene. Non voglio ripetere lo stesso errore»

Cameron ha anche lodato Peter Jackson per la scelta «coraggiosa» di girare il suo film in 48 fps e che Lo Hobbit sarà per l’alta definizione ciò che Avatar è stato per il 3D:

«Se il pubblico accoglierà con favore i 48 fps, Lo Hobbit farà da apripista per i sequel di Avatar. Trovo che sia una rivoluzione fantastica paragonabile all’introduzione del CD. Fino ad allora si pensava che il suono dell’ago sul vinile fosse l’unico modo per ascoltare degnamente la musica, poi si è scoperta la purezza del suono e non se ne può più fare a meno»

Avatar 2 e 3 dovrebbero uscire negli Usa rispettivamente a dicembre 2014 e 2015, ma tutto dipenderà ovviamente da come procederà la lavorazione. Vi terremo aggiornati.

Guarda James Cameron sul red carpet di Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato

Leggi anche:

James Cameron: «Avatar 2 non sarà come Matrix Reloaded!»

James Cameron: «Avatar 4 sarà un prequel!»

Avatar 2, nei cinema dal 2015, le riprese in Nuova Zelanda

© RIPRODUZIONE RISERVATA