marvel-iron-man

Avengers: Endgame potrebbe aver suggerito un’importante informazione sul passato di Tony Stark alias Iron Man, o almeno, questo è ciò che sostenne all’epoca dell’uscita del film un’intrigante teoria.

La scena da analizzare è quella in cui Tony torna indietro fino agli anni ’70 per prendere una delle Gemme dell’Infinito: qui, infatti, il nostro ha occasione d’incontrare una versione giovanile di suo padre Howard Stark (interpretato ancora una volta da John Slattery).

Nel corso della conversazione, Tony apprende che suo padre sta portando dei regali a sua moglie Maria Stark perché lei è incinta e sul punto di partorire: viene logico pensare che quel bambino sia proprio Tony, ma il sito Screenrant faceva notare come dal canto suo, il personaggio interpretato da Robert Downey Jr. abbia avuto una reazione decisamente insolita, tanto da chiedere a Howard quando è previsto il parto: una cosa, questa, che lui dovrebbe ormai sapere benissimo. Possibile che lui non si sia accorto che si stava parlando di lui, oppure c’è dell’altro?

Ebbene, è a questo “altro” che si aggrappa la teoria, secondo cui l’inusuale scambio di battute potrebbe in verità voler dire che Tony Stark sia stato… adottato! Suona come una rivelazione bomba, ma non per i fan dei fumetti: nei comics originali, infatti, Tony è davvero stato adottato da Howard e Maria quando il loro primogenito biologico è nato con una terribile condizione. Non sappiamo come questa info possa avere importanza all’interno dell’UCM adesso che Iron Man è morto, ma chissà, potrebbe essere semplicemente un piccolo easter egg per chi i fumetti li ha divorati e quindi sa già del background del personaggio.

Captain America e Iron Man sono senz’altro i due membri più amati degli Avengers, e prima dell’uscita di Endgame, molti hanno scommesso che i nostri sarebbero morti sacrificandosi durante l’avventura. Tony Stark l’ha fatto davvero, scegliendo d’indossare il Guanto dell’Infinito rimanendo poi sopraffatto dalla sua energia; Cap, però, rimane vivo e vegeto, e alla fine del film decide pure di compiere un viaggio indietro nel tempo per riabbracciare la sua amata Peggy Carter.

Insomma, ancora oggi i fan continuano a chiederselo: perché Iron Man doveva morire mentre Captain America no? Ebbene, a darci una risposta chiara sull’argomento sono direttamente gli sceneggiatori del blockbuster, Christopher Markus e Stephen McFeely (ve ne parlavamo qui).

Voi che ne pensate in proposito? Che il buon Iron Man possa davvero esser stato adottato anche nell’UCM? Non ci rimane che porre più attenzione al suo dialogo con Howard Stark quando ci capiterà di rivedere Avengers: Endgame!

Foto: Marvel Studios 

Fonte: SR

© RIPRODUZIONE RISERVATA