Thanos

Dopo averlo visto prima in versione Baby, poi nei suoi 13, 17 e 22 anni grazie ai concept condivisi da Ryan Meinerding, ed aver infine dato uno sguardo addirittura alla sua famiglia, avevamo potuto ammirare Thanos anche in un’altra versione alternativa che forse non tutti ricorderanno.

A mostrarcela era stato l’artista dei Marvel Studios Jerad S. Marantz, che aveva deciso di condividere sulla sua pagina Instagram il primo design realizzato per il villain proveniente dal 2014, in seguito modificato per raggiungere l’aspetto approdato sul grande schermo.

E possiamo subito notare una netta differenza tra le armature delle due versioni, in particolar modo per quanto riguarda gli spallacci – che nel film erano molto più evidenti e sporgenti – e gli arti, in questo caso completamente ricoperti, a differenza di quanto visto invece al cinema. Anche l’elmo presenta dei dettagli completamente nuovi, che potete apprezzare al link sottostante.

ECCO LE IMMAGINI.

Secondo una teoria riportata in passato da CB, ci sarebbe un personaggio che Thanos ha risparmiato volontariamente: la povera Nebula. Come sappiamo, il villain non è mai stato esattamente un padre modello con sua figlia, avendola torturata svariate volte nel corso della sua esistenza ed essendo arrivato, addirittura, a strapparle uno ad uno gli arti dal corpo: la vera ragione per cui il personaggio ha l’aspetto di un cyborg. Insomma, a giudicare dal trattamento riservatole, tutto verrebbe da dire su Thanos, tranne che fosse legato a Nebula (qui i dettagli).

Che ne pensate? Preferite il Thanos visto in sala o questa versione alternativa? Ditecelo nei commenti!

Foto: Marvel Studios

Leggi anche: Avengers: e se i sopravvissuti allo schiocco di Thanos non fossero così casuali come credevamo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA