L’attesa del terzo capitolo della saga di Batman, diretta da Christopher Nolan, si fa sempre più snervante e i fan del cavaliere oscuro non perdono tempo. È stato diffuso in Rete Batman: City of Scars, un cortometraggio di 30 minuti, prodotto dalla Bat in the Sun, che segue le drammatiche vicende dell’Uomo Pipistrello alle prese con i demoni della sua vita passata.

“La zebra è scappata dallo zoo per banchettare sul sangue del leone”. Sono queste le parole enigmatiche segnate con il sangue sul muro dell’Arkham Asylum in seguito alla fuga di Joker. In breve tempo vengono ritrovati i corpi esangui di due genitori brutalmente assassinati, mentre si sono perse le tracce di loro figlio. Batman non perde tempo e inizia a interrogare la feccia di Gotham City, a partire dai bassifondi della metropoli. La caccia è iniziata e Batman non permetterà che un altro bambino diventi l’ennesima vittima di un sistema corrotto.

Con un budget di ventisettemila dollari, Batman: City of Scars è stato girato in soli 21 giorni. Il giovane regista Aaron Schoenke ha già mostrato il suo talento nel corso della sua carriera amatoriale, dando vita a cortometraggi come Dark Justice (2003), Patient J (2005) e Batman Legends (2006), servendosi sempre degli stessi attori. I personaggi del corto si avvicinano di più a quelli dei fumetti, soprattutto quello di Joker, prendendo solo alcuni spunti dal Batman più realistico di Nolan.

Leggi il nostro speciale Se Guerre Stellari va dal dentista

Leggi il nostro speciale sui supereroi Supercinema: quando i film hanno i superpoteri

Sotto, il cortometraggio di Batman: City of Scars:

Sotto, i corti Dark Justice (2003), Patient J (2005) e Batman Legends (2006):

© RIPRODUZIONE RISERVATA