Dopo il report del sito americano Hitfix secondo cui la Warner sarebbe attualmente molto preoccupata per colpa delle reazioni negative ai test screening di Batman v Superman, ecco ora arrivare un nuovo rumor sull’attesa pellicola, stavolta riportato da Latino Review.

Secondo una loro risorsa anonima che ha già visto il film, la major sarebbe sì preoccupata, ma non tanto perché Zack Snyder abbia fatto un brutto lavoro, quanto per la non completa accessibilità del prodotto: «Il nostro uomo ha amato Man of Steel. Ha visto Batman v Superman, e anche quello gli è piaciuto molto. Ma gli ha anche ricordato quanto il primo film aveva diviso critica e pubblico. Non è stata una pellicola amata universalmente, e la cosa potrebbe ripetersi con BvS».

Prosegue il sito: «Di nuovo, non vuol dire che il film sia brutto. Per nulla. Ma non è per tutti, e questo rende nervosi gli executive, dato che si aspettano molto da quest’opera, e avrebbero preferito che fosse più accessibile. La comparazione con Man of Steel porta guai, perché quel film ha guadagnato 668 milioni di dollari in tutto il mondo, che è meno di quanto sperano di prendere con Batman v Superman».

Insomma, anche stavolta vedremo i cinefili divisi tra difensori e detrattori? Per saperlo con certezza, non rimane che attendere l’uscita italiana della pellicola prevista il 23 marzo!

Fonte: Latino Review

© RIPRODUZIONE RISERVATA