Vi ricordate Beetlejuice, il malvagio spiritello che si divertiva a tormentare i vivi e i morti nell’omonimo film di Tim Burton del 1988? Secondo la notizia riportata da Worstpreviews.com, la storia potrebbe avere un sequel con gli stessi interpreti principali, Geena Davis (Stuart Little) e Michael Keaton (Batman – Il ritorno, Toy Story 3), che – stando alle dichiarazioni – sarebbero felici di tornare a rivestire i panni di spiriti e fantasmi. Il film, infatti, narra la storia dei coniugi Maitland (Geena Davis e Alec Baldwin) che, defunti in un incidente d’auto, tornano nella loro dimora come fantasmi e rendono la vita impossibile ai nuovi proprietari (i Deetz), la cui figlia (Winona Ryder), nutre un interesse quasi morboso per la morte. A spaventare vivi e morti, però, arriva Beetlejuice (Michael Keaton), amante delle belle donne e dei casinò… Già negli anni Novanta si era parlato di dare al film di Burton un sequel, portando la famiglia Deetz alle Hawaii dove, secondo la sceneggiatura di Jonathan Gems (Mars Attacks!), il progetto di costruire un resort si scontrava con un piccolo problema: il sito scelto era in orgine un cimitero. Solo di recente, però, si è tornati a parlare del sequel, con Michael Keaton che ha dichiarato di essere pronto a riprendere le spoglie dello spirito tormentatore e Geena Davis che, il mese scorso, ha accolto l’idea con entusiasmo ma anche con una certa preoccupazione, visto che il suo personaggio era un fantasma… e i fantasmi non invecchiano. «Io ed Alec dovremmo avere lo stesso aspetto che avevamo nel primo film», ha commentato. «Chissà, potremmo farcela… Dovrei chiamare Tim Burton». Il regista, reduce da Alice in Wonderland, è ora impegnato nel remake di Frankenweenie in 3D e ha già in cantiere diversi progetti per i prossimi anni: se mai girasse anche il sequel di Beetlejuice, i mezzi tecnologici ora a disposizione cambierebbero sicuramente l’aspetto visivo del film: chissà, potremmo ritrovarci il dispettoso spiritello  in 3D…

© RIPRODUZIONE RISERVATA