Nonostante i suoi 76 anni, Ridley Scott appare ancora instancabile. Infatti, se a dicembre uscirà il suo biblico ed epico Exodus: Dei e Re, mentre il prossimo anno inizierà la produzione del thriller sci-fi The Martian con Matt Damon e Jessica Chastain, nel frattempo il regista de Il Gladiatore dà sporadicamente informazioni sul sequel di Prometheus (che a quanto pare avrà un nuovo alieno) e, come in questo caso, sull’atteso e annunciato secondo capitolo di Blade Runner.

In accordo con Variety, Scott saprebbe già cosa girare dopo aver terminato The Martian, e a quanto sembra non sarà Blade Runner 2: «[Lo sceneggiatore Hampton Fancher] ha parlato a lungo di come potrebbe essere strutturato questo sequel, ed è arrivato ad una storia abbastanza forte divisa in tre grandi atti, e tutto avrà un senso in relazione al primo film». Scott aggiunge poi che la produzione del film inizierà il prossimo anno, e che non sarà lui a dirigerlo, rivelando anche qualche particolare su Harrison Ford: «Harrison fa parte di tutto questo, ma in realtà il tutto si basa proprio nel trovare lui [riferito al suo personaggio, Rick Deckard]».

In sintesi, dalle parole di Scott, emerge come il progetto stia per decollare con un inizio delle riprese per il 2015, che lui figurerà solo come produttore e che ci sarà il ritorno di Harrison Ford, anche se non come protagonista principale.

Ora sta tutto nello scegliere un regista adeguato al peso del progetto e incrociare le dita.

Fonte: Collider 

© RIPRODUZIONE RISERVATA