Dati negativi quelli raccolti questo fine settimana al box office americano: la Top 10 incassa poco più di 80 milioni di dollari e rispetto al 2015 il botteghino perde addirittura il 20%, mentre rispetto al weekend precedente il 7.4%. Il film più visto è comunque The Accountant. Il thriller con protagonista Ben Affleck ha superato le aspettative e ha incassato ben 24,7 milioni di dollari in tre giorni (gli analisti ne avevano previsti 15/20 milioni). Costato solo 44 milioni di dollari, ha ottenuto un rating A- nei sondaggi CinemaScore, questo significa che se continuerà a essere spinto anche da un buon passaparola, l’incasso complessivo potrebbe sorprendere.

In seconda posizione troviamo Kevin Hart: What Now?, docu-comedy dedicata all’attore incassa quasi 12 milioni di dollari e segna il miglior debutto di sempre per una commedia stand-up. Scende invece al terzo posto, sempre con 12 milioni di dollari circa, La Ragazza del Treno: l’adattamento cinematografico perde il 51% nel suo secondo weekend e raggiunge i 46 milioni di dollari complessivi, superando quindi il budget di produzione con i soli incassi nordamericani. Al quarto posto troviamo Miss Peregrine: la Casa dei Ragazzi Speciali, con 8,9 milioni di dollari e circa 65 milioni complessivi (ne è costati 110). Nel mondo, il nuovo film di Tim Burton sta sfiorando i 200 milioni complessivi.

Al quinto posto troviamo Deepwater – Inferno sull’oceano, che incassa 6.4 milioni di dollari e raggiunge quasi 50 milioni di dollari. Al sesto posto Cicogne in Missione incassa 5.6 milioni di dollari e sale a 60 milioni di dollari. In settima posizione troviamo il remake de I Magnifici 7, che incassa 5.2 milioni di dollari e sale a 84 milioni complessivi (ne è costati 90). Nel mondo il film con protagonisti Denzel Washington e Chris Pratt ha incassato 150 i milioni di dollari. Ottavo posto per Middle School: The Worst Years of My Life, la comedy incassa altri 4.2 milioni di dollari e sfiora i 14 milioni in due settimane. In nona posizione troviamo dopo sei settimane di permanenza nelle sale Sully con 2.9 milioni di dollari e 118 milioni complessivi. Chiude la Top 10 The Birth of a Nation (che abbiamo visto alla Festa del Cinema di Roma: qui la nostra recensione), che perde più del 60% e incassa solo 2.7 milioni di dollari, 12 in due settimane. Da segnalare anche il debutto di Max Steel in undicesima posizione, il film incassa 2.1 milioni di dollari in duemila cinema: è il tredicesimo peggior esordio di sempre per un’opera uscita in più di 2.000 cinema, e Desierto, il film diretto da Jonas Cuarón (fratello di Alfonso) distribuito solo in 73 sale debutta in 17ma posizione e incassa 450mila dollari (per una media per sala di circa 6 mila dollari).

Qui la Top 10 completa:

  1. The Accountant ($24,715,000, new entry)
  2. Kevin Hart: What Now? ($11,984,245, new entry)
  3. La Ragazza del Treno ($11,974,915, $46,558,510 in due settimane)
  4. Miss Peregrine: la Casa dei Ragazzi Speciali ($8,900,000, $65,832,789 in tre settimane)
  5. Deepwater Horizon ($6,350,000, $49,225,332 in tre settimane)
  6. Cicogne in Missione ($5,600,000, $59,144,046 in quattro settimane)
  7. I Magnifici 7 ($5,200,000, $84,827,562 in quattro settimane)
  8. Middle School: The Worst Years of My Life ($4,250,000, $13,760,795 in due settimane)
  9. Sully ($2,960,000, $118,371,637 in sei settimane)
  10. The Birth of a Nation ($2,715,000, $12,243,134 in due settimane)

Fonte: BoxOfficeMojo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film