I fan del Signore degli Anelli che erano rimasti parzialmente delusi dalle atmosfere più dimesse e meno epiche di Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato (non alzate le sopracciglia: esistono) potranno tirare un sospiro di sollievo: dall’evento di ieri notte emergono ottime notizie, sotto forma di nuovo trailer per Lo Hobbit: La desolazione di Smaug, secondo capitolo della saga che uscirà nei cinema di tutto il mondo il prossimo 13 dicembre. Ottime notizie perché questa volta è chiaro che Jackson ha deciso di entrare nel vivo dell’azione: in tre intensi minuti si vedono sequenze tratte dalla fuga dei Nani dalle prigioni di Thranduil, scontri armati con gli Orchi, fortezze desolate, magia e, soprattutto, anche se non nel dettaglio come avremmo sperato, il drago Smaug, colui che si proclama a gran voce (quella di Benedict Cumberbatch, o di Luca Ward se preferite la versione italiana) «unico re sotto la montagna».

C’è tantissimo da scoprire in questo trailer, tra cui il ritorno di Legolas e l’esordio di Evangeline Lilly, quell’elfa Tauriel che Jackson ha deciso di inserire nel suo film, inventando il personaggio da zero. C’è, soprattutto, un respiro epico ed entusiasmante, che rende bene l’idea di quanto la posta in gioco sia alta per la compagnia dei Nani. Potete vederlo in tutto il suo splendore qui sotto:

Scopri tutto su Lo Hobbit: La desolazione di Smaug sul numero di novembre di Best Movie, in edicola da oggi, martedì 29 ottobre:

 


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA