Tra i registi al momento più indaffarati di Hollywood ci sono senza alcun dubbio Phil Lord & Chris Miller, che in programma hanno un crossover fra Jump Street e Men in Black, il film su The Flash ma soprattutto e prima di tutto una pellicola d’animazione su Spider-Man e uno spinoff della Star Wars Anthology con protagonista un giovane Han Solo.

IGN ha chiesto a Miller come hanno intenzione di procedere con il secondo progetto: «Cerchiamo di trovare sempre qualcosa che incendi le nostre convinzioni e ci permetta di fare un buon lavoro. E questo ci fa sentire molta pressione, perché non vogliamo mandare tutto a monte. Quindi abbiamo questa motivazione forte, e poi per il resto conta tentare di dare al pubblico un’esperienza fresca che non sia solo ordinaria amministrazione ma sia nuova ed esaltante per le persone, e che allo stesso tempo onori ciò che ha reso grande il personaggio».

Un personaggio, quello di Han Solo, davvero unico: «Potrei parlarvi per giorni del perché lui sia la perfetta miscela del cowboy mascalzone: moralmente ambiguo, ma con una chiara bussola morale; è divertente, va a braccio… Quando ero bambino, si litigava su chi dovesse fare Han Solo; lui è davvero uno dei migliori personaggi mai creati».

E riguardo al misterioso film animato su Spider-Man? «Non posso parlarne troppo, di quel progetto. Un po’ come quello su Han Solo, è avvolto nella segretezza. Ma vi dirò questo: non è l’ennesima origin story che avete visto 400 volte, è qualcosa di assolutamente unico e diverso da qualsiasi cosa abbiate mai visto. Questo è tutto ciò che posso dire… e lo adorerete!»

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA