In principio, doveva essere David Fincher a dirigere la pellicola. Al suo posto, dopo la rinuncia del regista, la Sony ha scelto Danny Boyle, che a sua volta ha richiesto nel ruolo di protagonista Leonardo DiCaprio (con cui aveva già collaborato in The Beach). Purtroppo per Boyle, il buon Leo non ha accettato.
Questa tribolata storia riguarda il nuovo film dedicato a Steve Jobs, dopo che il cinema ha già visto recentemente lo sciagurato lungometraggio con Ashton Kutcher.

L’idea, va detto, è quella di fare una pellicola di ben altro tipo: ad avvalorare questa tesi è la partecipazione al progetto di Steve Wozniak, altro co-fondatore della Apple insieme al compianto Jobs, che non aveva certo apprezzato il film di Joshua Michael Stern.
Inoltre, è notizia di oggi che la Sony potrebbe accaparrarsi un sostituto di DiCaprio di tutto rispetto: Christian Bale, infatti, è in trattative per diventare il nuovo volto di Steve Jobs nel film di Danny Boyle. L’attore ha già molti impegni cinematografici, tra cui The Deep Blue Good-By, ma se accettasse metterebbe al primo posto il nuovo progetto sullo storico volto della Apple.
Che, tra l’altro, sarà scritto nientemeno che da Aaron Sorkin: non un nome a caso, che promette alla pellicola un taglio particolare e affascinante. Pare infatti che il tutto girerà intorno a tre sole scene di 30 minuti ognuna che racconteranno del lancio di importanti prodotti Apple.

Si attendono ulteriori conferme.

Fonte: collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA