Sebbene il trailer ufficiale di Crudelia – che potete visionare QUI – sia approdato sul web solo mercoledì, sui social il nuovo film Disney con protagonista Emma Stone ha già iniziato a preoccupare gli utenti e le associazioni animaliste per il modo in cui la rappresentazione degli animali potrebbe influenzarne le sorti fuori dal grande schermo.

A tal proposito si è pronunciata anche la PETA (People for the Ethical Treatment of Animals):

«Nessuno mostra la crudeltà sugli animali meglio di Crudelia. Ma il nostro apprezzamento per il film rimarrà in sospeso, in attesa che Disney prenda precauzioni per evitare che si ripeta quanto accaduto per “La carica dei 101” del ’96, quando i canili vennero inondati dai fan che, una volta adottati dei cuccioli, si resero conto di non essere pronti ad occuparsene da adulti […] Il diavolo è nei dettagli, e Crudelia deve ricordare agli spettatori che gli animali sono esseri viventi – non accessori – e che vanno adottati.»

La PETA invita dunque Disney a prendere provvedimenti per far sì che quanto accaduto nel 1996 non si ripeta con il debutto di Crudelia, suggerendo di far passare – attraverso il live action – un messaggio che ricordi agli spettatori di non considerare gli animali al pari di semplici oggetti. Insomma, di non trattarli come farebbe la villain interpretata da Emma Stone.

Foto: Disney

© RIPRODUZIONE RISERVATA