Se c’è un film che Ben Affleck vorrebbe dimenticare, è Daredevil. Diretto da Mark Steven Johnson, non convinse nessuno, critica e fan del Diavolo Rosso. Lo stesso Affleck, parlandone oggi, lo definisce come il più grande rimpianto della sua carriera. E ora che Matt Murdock nel 2015 tornerà in azione su Netflix, Jeph Loeb, executive di Marvel Television, ha assicurato che la serie non ripeterà gli stessi errori di quel cinecomic.

Intervistato dall’emtittente radiofonica KFI AM 640, ha dichiarato: «Con tutto il rispetto, quel film è l’esempio di ciò che non avremmo mai dovuto fare nel realizzare questa nuova serie. No abbiamo voluto fin dall’inizio tenere i fumetti come grande punto di riferimento, ma anche creare qualcosa che avesse una vita propria. Siamo sicuri che questo sarà un evento molto emozionante per Netflix».

Daredevil sarà la prima collaborazione tra Marcel e Netflix, che comprende anche serie dedicate a Iron Fist, Jessica Jones e Luke Cage. Eroi diversi dagli Avengers perché personaggi molto più metropolitani: Hell’s Kitchen è casa loro, e il quartiere di NY sarà parte fondamentale di ciascuna storia. «Vedremo come inserirli e farli interagire con l’universo Marvel», ha svelato Loeb. E conoscendo il modo di lavorare della Casa delle idee, si sente già aria di crossover multipli…

Fonte: Comicbook.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA