Ted Sarandos, direttore operativo di Netflix, ha rivelato a IGN alcuni dettagli in merito alla serie di successo andata in onda all’inizio dell’anno, Daredevil, e sugli altri show Marvel che arriveranno presto sulla piattaforma.

Incalzato sul fatto che Netflix distribuirà prima la seconda stagione sull’Uomo senza Paura che la prima di The Defenders, quando invece il piano era quello di produrre una stagione di ogni eroe alla volta, Sarandos risponde: «Penso che idealisticamente ci sarà un ritmo di sei mesi tra una stagione e l’altra delle nuove serie dedicate al gruppo dei Difensori. E finiranno per incontrarsi in una stagione crossover quando avremo lanciato la prima stagione di ognuno dei quattro personaggi».

In altre parole, il palinsesto Netflix dipende molto da come il pubblico risponde ai loro prodotti. Il manager continua aggiungendo: «Alcuni avranno più di una stagione fin da subito. Quindi probabilmente avremo due lanci all’anno».

Dei quattro personaggi solo Iron Fist è ancora privo di protagonisti e di uno showrunner. In  merito Sarados afferma: «Speriamo succeda presto. È sempre un po’ più complicando dovendo lavorare insieme alla Marvel».

Con il Punitore in arrivo nella seconda stagione di Daredevil, probabilmente si aggiungerà anche lui al gruppo dei Difensori e sempre che Netflix sia aperta all’idea di portare tutti i suoi personaggi sul grande schermo. «Certo che è una possibilità. Questo è il bello dell’universo Marvel» ha risposto Sarados in merito ad uno spin-off tutto sul Punitore «Ognuno di loro può diventare anche un film».

Voi cosa ne pensate? Vorreste vedere Jon Bernthal in un serial o in un film tutto dedicato al Punitore?

Fonte: CBM via IGN

© RIPRODUZIONE RISERVATA