Doctor Strange in the Multiverse of Madness

Michael Waldron, creatore e sceneggiatore della nuova serie dei Marvel Studios Loki, è anche autore della sceneggiatura del prossimo Doctor Strange in the Multiverse of Madness. L’attesissimo sequel che vede il ritorno di Benedict Cumberbatch nei panni dello Stregone Supremo è diretto da Sam Raimi, intervenuto in seguito all’abbandono del regista originale Scott Derrickson che ha lasciato il progetto per divergenze creative.

In un’intervista con il Podcast Geek Vibes, Waldron si è cimentato un rapido confronto tra il film originale del 2016 a ciò che sarà invece Doctor Strange in the Multiverse of Madness, evidenziando dov’è iniziato l’arco del personaggio di Stephen Strange nella sua origin story cinematografica di cinque anni fino a dove si trova ora, specialmente dopo gli eventi degli ultimi due film degli Avengers, Infinity War ed Endgame.

«Penso che Stephen Strange ne abbia passate davvero tante da quel primo film a oggi. Quel primo film è stata un’incredibile storia delle origini su come è diventato uno stregone, ma ora ha superato quella fase – dichiara Waldron – Ha combattuto Thanos, ed è sopravvissuto, ed è al culmine dei suoi poteri. Quindi è un momento interessante per incontrarlo di nuovo».

Sulla sua esperienza come autore di due progetti Marvel collegati dal Multiverso, aggiunge a seguire: «È stato bello, tranne che per tutte quelle volte nelle quali scrivevo qualcosa per Loki e pensavamo “Beh, sarà un problema di Doctor Strange 2”. E poi all’improvviso diventa un problema tuo! (ride, ndr). Però è fantastico continuare ad espandere l’MCU e piazzare un altro mattone in quell’incredibile storia in corso. È un privilegio».

Con il finale della seconda stagione di Loki che apre al Multiverso e l’epilogo di WandaVision che spiana la strada per Multiverse of Madness, si può dire senza timore di essere smentiti che il nuovo film su Doctor Strange è pronto per la più grande sfida legata al personaggio, con enormi poste in gioco mai viste prima nei precedenti lungometraggi standalone dell’UCM in relazione allo Stregone Supremo.

I dettagli su Doctor Strange in the Multiverse of Madness sono per il momento abbastanza limitati, anche se si dice che contenga al suo interno degli elementi puramente horror. Inoltre, com’è noto, la miniserie Disney+ della Marvel WandaVision fungerà da introduzione al sequel, coinvolgendo il personaggio di Wanda Maximoff aka Scarlet Witch.

Scott Derrickson è ancora legato al film come produttore esecutivo, con Sam Raimi che come detto dirigerà da una sceneggiatura scritta da Michael Waldron. Il sequel vedrà la partecipazione nel cast di Benedict Cumberbatch, Benedict Wong, Elizabeth Olsen, Chiwetel Ejiofor, Rachel McAdams e Xochitl Gomez.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness uscirà al cinema il 25 marzo 2022.

Che ne pensate delle parole di Waldron? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti. 

Fonte: Podcast Geeks Vibes (via Heroic Hollywood)

Foto: Marvel Studios

Leggi anche: Doctor Strange 2: annunciate le versioni alternative dello Stregone Supremo in Multiverse of Madness?

© RIPRODUZIONE RISERVATA