hulk marvel mcu

L’attore e culturista Lou Ferrigno ha avuto nuovamente qualcosa da ridire sull’Hulk di Mark Ruffalo e sul Marvel Cinematic Universe, tornando a esprimersi in maniera poco tenera sull’argomento. 

Ferrigno, ex bodybuilder e interprete del Gigante di Giada nella serie televisiva L’incredibile Hulk, andata in onda dal 1977 al 1982 e con Bill Bixby nei panni della versione umana dello scienziato Bruce Banner, già in passato non si era mostrato particolarmente favorevole riguardo l’Hulk di Ruffalo, ritenendo le fattezze del Gigante Verde messe appunto dai Marvel Studios assolutamente rivedibili. 

Nelle ultime ore Ferrigno, sui suoi profili social, si è scagliato direttamente contro l’utilizzo eccessivo della CGI da parte della Marvel, scrivendo nello specifico: «Non riesco a pensare a un altro supereroe che non abbia un costume o che non sia in CGI. Ho lavorato molto duramente sulla mia dieta e sull’esercizio fisico per Hulk. Non avrei deluso nessuno. Hulk era il mio eroe anche da piccolo».

QUI IL POST DI FERRIGNO 

L’attore ci tiene dunque a rivendicare la dimensione analogica della sua trasformazione e già in passato Ferrigno aveva sottolineato come, a suo avviso, nessuna successiva incarnazione del personaggio era stata all’altezza della sua (il suo preferito, tra tutti, rimane comunque l’Hulk interpretato da Edward Norton). 

«Mark è un fantastico attore – aveva dichiarato Ferrigno due anni fa (trovate i dettagli in allegato in fondo all’articolo – Ma abbiamo avuto tre differenti interpreti per Hulk. Abbiamo avuto Eric Bana, Edward Norton e Ruffalo. Il mio preferito è Bixby, il migliore, e mi piace anche Edward Norton. Ma Ruffalo – credo che sia un bravissimo attore che si sposa in pieno con gli Avengers della Marvel – però non riesco a prenderlo seriamente. Bill aveva quell’intensità che ti permetteva di capire quando era in pericolo, potevi sentirlo. Ma la Marvel e la Disney hanno preso direzioni differenti, e non puoi prenderle seriamente come la serie originale. Era per quell’intensità che la gente la amava tanto».

Insomma, l’attore non apprezza particolarmente l’assenza di pathos e – soprattutto – di quella tensione che accompagnava ogni trasformazione di Banner in Hulk, caratteristiche portanti dello show degli anni ’70. Voi invece quale preferite? La versione di Ferrigno o di Ruffalo?

Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti! 

Fonte: Screen Rant

Foto: Marvel Studios

Leggi anche: Hulk: l’interprete originale Lou Ferrigno ha qualche lamentela sulla versione di Mark Ruffalo

© RIPRODUZIONE RISERVATA