Il progetto di realizzare un film per il grande schermo tratto dal fumetto di Emily the Strange sembra essere vicino alla realizzazione. Qualche mese fa il sito americano Deadline riportava la notizia che Chloe Moretz (Kick-Ass), avrebbe dato il volto alla protagonista. Al tempo, Rob Reger, il creatore del personaggio di Emily, aveva dichiarato «Quando ho incontrato Chloe la prima volta ho pensato subito che avevo trovato la mia Emily. Si identifica totalmente nel personaggio e ha quello che serve per portarla in vita».
Di oggi è invece la notizia secondo cui Melisa Wallack, la sceneggiatrice di The Brothers’ Grimm: Snow White di Tarsem Singh, sarebbe stata incaricata di scrivere la sceneggiatura per il film di Emily the Strange. Anche se non è ancora stata definita la trama, la Wallack avrebbe ricevuto indicazioni precise in base alle quali il suo compito sarebbe quello di raccontare le origini di questo personaggio gotico e punk e di come avrebbe acquisito le sue particolari abilità che fondono tecnologia e immaginazione. Inoltre dovrà porre particolare attenzione nel raccontare il rapporto di Emily con i suoi quattro gatti: Sabbath, il combinaguai, NeeChee, il calcolatore, il fantasioso Miles e il leader Mystery.
Il personaggio di Emily the Strange è stato creato dallo skater Rob Reger nel 1991, che la rese protagonista di una linea di abbigliamento: la Cosmic Debris. All’inizio il personaggio di Emily compariva su magliette, adesivi e volantini che venivano distribuiti ai concerti per pubblicizzare la casa d’abbigliamento. Il successo fu tale che ne vennero realizzati molti fumetti, che tuttora sono prodotti negli USA dalla Dark Horse e dalla Chronicle Books.
Emily è una tredicenne gotica e punk dai lunghi capelli neri e dal viso di porcellana che con il suo carattere freddo e spietato è diventata simbolo di una cultura ribelle. La ragazza è sempre accompagnata dai suoi quattro gatti neri Miles, Sabbath, Mystery e NeeChee.

(Fonti: Collider, Deadline)

© RIPRODUZIONE RISERVATA