Svelato oggi durante la tradizionale conferenza stampa romana il programma del Festival di Venezia 2013. Un primo sguardo alla selezione ufficiale (sotto trovate il programma completo con tutti i titoli) mostra una certa carenza di grandi autori pop nel concorso e nel fuori concorso, compensati da un buon numero di star.
Iniziamo dal concorso: ci sono Amelio, Garrel, Frears, Dolan, Gilliam, Reichardt, Gitai e Tsai Ming-Liang, nomi molto cari ai cinefili d’esperienza, ma faticosi per il grande pubblico (a parte Gilliam). Oltre ai doc di Rosi e Morris. Però ci sono anche Miyazaki, David Gordon Green che dirige Nicholas Cage, Jonathan Glazer con Scarlett Johansson, il misterioso Parkland con Efron/Thronton/Giamatti, il viaggio in solitaria di Mia Wasichowska in Tracks e soprattutto James Franco che, dopo Faulkner (As I Day Liyng) affronta il Cormac McCarthy di Figlio di Dio. Insomma, cinema curioso, stimolante, potenzialmente diverso e sorprendente (categoria nella quale rientra appieno anche Via Castellana Bandiera, l’opera d’esordio della grande autrice teatrale Emma Dante). Questo detto, di sicuro fa un certo effetto non vedere un autore “veneziano” come Steve McQueen con un film importante come 12 Years a Slave, né The Fifth Estate, né l’ultimo lavoro di Paul Haggis, Third Person, tutti finiti a Toronto.

Il titolo più importante – a riscattare la debolissima apertura del 2012 con Il fondamentalista riluttante – resta proprio il primo della rassegna, quel Gravity con Clooney e Bullock che inaugurerà la kermesse sotto il segno della fantascienza metafisica e – soprattutto – del grande spettacolo. E’ quasi l’unico titolo strappato alle Major (Warner).
Sempre fuori concorso, curiosità, c’è pure l’ultimo vincitore al Lido, Kim Ki-Duk, con il suo Moebius, annunciato come una visione particolarmente estrema. E poi l’animazione 3D di Capitan Harlock, il sequel dell’horror cult Wolf Creek, e Locke con Tom Hardy.
Altro horror a sorpresa in Orizzonti, il nuovo lavoro di Ti West The Sacrament.

Ecco il programma completo.

SELEZIONE UFFICIALE

Venezia 70

ES-STOUH (LES TERRASSES) di Merzak Allouache
L’INTREPIDO di Gianni Amelio con Antonio Albanese
MISS VIOLENCE di Alexandros Avranas
TRACKS di John Curran con Mia Wasikowska
VIA CASTELLANA BANDIERA di Emma Dante
TOM À LA FERME di Xavier Dolan
CHILD OF GOD di James Franco
PHILOMENA di Stephen Frears con Judy Dench
LA JALOUSIE di Philippe Garrel
THE ZERO THEOREM di Terry Gilliam con Christoph Waltz, Matt Damon
ANA ARABIA di Amos Gitai
UNDER THE SKIN di Jonathan Glazer con Scarlett Johansson
JOE di David Gordon Green con Nicolas Cage
DIE FRAU DES POLIZISTEN di Philip Gröning
PARKLAND di Peter Landesman con Zac Efron, Billy Bob Thornton e Paul Giamatti
KAZE TACHINU di Hayao Miyazaki
THE UNKNOWN KNOWN di Errol Morris
NIGHT MOVES di Kelly Reichardt con Jesse Eisenberg, Dakota Fanning e Peter Sarsgaard
SACRO GRA di Gianfranco Rosi
JIAOYOU (STRAY DOGS) di Ming-Lian Tsai

Orizzonti

QUELLO CHE RESTA di Valeria Allievi
BAUYR (LITTLE BROTHER) di Serik Aprymov
IL TERZO TEMPO di Enrico Maria Artale con Stefania Rocca
JE M’APPELLE HMMM… di Agnès B.
DEATH FOR A UNICORN di Riccardo Bernasconi e Francesca Reverdito con Tilda Swinton
KUSH di Shubhashish Bhutiani
TOUTES LES BELLES CHOSES di Cécile Bicler
UN PENSIERO KALAŠNIKOV di Giorgio Bosisio
EASTERN BOYS di Robin Campillo
PALO ALTO di Gia Coppola con Emma Roberts, Val Kilmer e James Franco
RUIN di Amiel Courtin-Wilson e Michael Cody
ANINGAAQ di Jonas Cuarón con Sandra Bullock
BLANCO di Ignacio Gatica
THE AUDITION di Michael Haussman
MAHI VA GORBEH (FISH & CAT) di Shahram Mokri
VI ÄR BÄST! (WE ARE THE BEST!) di Lukas Moodysson
WOLFSKINDER (WOLFSCHILDREN) di Rick Ostermann
HOUSES WITH SMALL WINDOWS di Bülent Öztürk
LA VIDA DESPUÉS di David Pablos
ALGUNAS CHICAS di Santiago Palavecino
MEDEAS di Andrea Pallaoro
STILL LIFE di Uberto Pasolini
LA GALLINA di Manel Raga
PICCOLA PATRIA di Alessandro Rossetto
LA PRIMA NEVE di Andrea Segre
MINESH di Shalin Sirkar
JIGOKU DE NAZE WARUI (WHY DON’T YOU PLAY IN HELL?) di Sion Sono
SISHUI (STAGNANT WATER) di Xiaowei Wang
THE SACRAMENT di Ti West
COLD SNAP di Leo Woodhead
BALLKONI (BALCONE) di Lendita Zeqiraj

Fuori concorso: 

SPACE PIRATE CAPTAIN HARLOCK di Shinji Aramaki
GRAVITY di Alfonso Cuarón con George Clooney e Sandra Bullock
SUMMER 82 WHEN ZAPPA CAME TO SICILY di Salvo Cuccia
PINE RIDGE di Anna EbornTHE ARMSTRONG LIE di Alex Gibney
REDEMPTION di Miguel Gomes
UKRAINA NE BORDEL (UKRAINE IS NOT A BROTHEL) di Kitty Green
MOEBIUS di Kim Ki-Duk
LOCKE di Steven Knight con Tom Hardy
YURUSAREZARU MONO (UNFORGIVEN) di San-Il Lee con Ken Watanabe
WOLF CREEK 2 di Greg McLean
CON IL FIATO SOSPESO di Costanza Quatriglio
AMAZONIA di Thierry Ragobert
DIE ANDERE HEIMAT – CHRONIK EINER SEHNSUCHT (HOME FROM HOME – CHRONICLE OF A VISION) di Edgar Reitz
O SOLE MINNIE (GONDOLA) di Paul Rudish, Aaron Springer e Clay Morrow
THE CANYONS con Paul Schrader con Lindsay Lohan e James Deen
CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO – SCOLA RACCONTA FELLINI di Ettore Scola con Sergio Rubini
LA VOCE DI BERLINGUER di Mario Sesti e Teho Teardo
WALESA. CZOWIEK Z NADZIEI (WALESA. MAN OF HOPE) di Andrzej Wajda, Ewa Brodzka
FENG AI (‘TIL MADNESS DO US PART) di Bing Wang
AT BERKELEY di Frederick Wiseman

Venezia Classici:

HÔTEL MONTEREY (1972) di Chantal Akerman
LE 15/8 (1973) di Chantal Akerman
LITTLE FUGITIVE (IL PICCOLO FUGGITIVO, 1953) di Ray Ashley, Morris Engel, Ruth Orkin
PROFEZIA. L’AFRICA DI PASOLINI (DOCUMENTARI) a cura di Gianni Borgna
NON ERAVAMO SOLO… LADRI DI BICICLETTE. IL NEOREALISMO (DOCUMENTARI) di Gianni Bozzacchi
PANE E CIOCCOLATA (1974) di Franco Brusati con Nino Manfredi e Johnny Dorelli
TIAN MI MI (COMRADES: ALMOST A LOVE STORY, 1996) di Peter Ho-Sun Chan
QUIÉN SABE? (1966) di Damiano Damiani con Gian Maria Volonté, Klaus Kinski
MY DARLING CLEMENTINE (SFIDA INFERNALE, 1946) di John  Ford con Henry Fonda
SORCERER (IL SALARIO DELLA PAURA, 1977) di William Friedkin con Roy Scheider
A FULLER LIFE (DOCUMENTARI) di Samantha Fuller
MOY DRUG IVAN LAPSHIN (IL MIO AMICO IVAN LAPSHIN, 1984) di Aleksey German Sr.
BERTOLUCCI ON BERTOLUCCI (DOCUMENTARI) di Luca Guadagnino e Walter Fasano
SJECAŠ LI SE DOLLY BELL (TI RICORDI DI DOLLY BELL?, 1981) di Emir Kusturica
TRESPASSING BERGMAN (DOCUMENTARI) di Jane Magnusson
WHITE ROCK (1977) di Tony Maylam
LINO MICCICHÉ, MIO PADRE. UNA VISIONE DEL MONDO (DOCUMENTARI) di Francesco Micciché
YORU NO HENRIN (THE SHAPE OF NIGHT, 1964) di Noboru Nakamura
FURYO (MERRY CHRISTMAS MR. LAWRENCE, 1983) di Nagisa Ôshima
HIGANBANA (FIORI D’EQUINOZIO, 1958) di Yasujirô Ozu
NIDHANAYA (THE TREASURE, 1970) di Lester James Peries
LA PROPRIETÀ NON È PIÙ UN FURTO (1973) di Elio Petri
THE MOST DANGEROUS GAME (LA PERICOLOSA PARTITA, 1932) di Irving Pichel e Ernest B. Schoedsack
MAHAPURUSH (THE HOLY MAN, 1965) di Satyajit Ray
KAPURUSH (THE COWARD, 1965) di Satyajit Ray
LA BÊTE HUMAINE (1938) di Jean Renoir
PROVIDENCE (1977) di Alain Resnais
LE MANI SULLA CITTÀ (1963) di Francesco Rosi
PAISÀ (1946) di Roberto Rossellini
IL BACIO DI TOSCA (1984) di Daniel Schmid
IL BACIO DI TOSCA, UNE RESTAURATION NUMÉRIQUE (DOCUMENTARI) di Richard Szotyori
VAGHE STELLE DELL’ORSA… (1965) di Luchino Visconti
LET’S GET LOST (PERDIAMOCI, 1988) di Bruce Weber
NICE GIRLS DON’T STAY FOR BREAKFAST (WORK IN PROGRESS) [DOCUMENTARI] di Bruce Weber
DOGFAR NAI MAE MARN (MYSTERIOUS OBJECT AT NOON, 2000) di Apichatpong Weerasethakul
THE ADVENTURES OF HAJJI BABA (LE AVVENTURE DI HAJJI BABÀ, 1954) di Don Weis
YANGGUANG CANLAN DE RIZI (IN THE HEAT OF THE SUN, 1993) di Jiang Wen
ISTINTOBRASS [DOCUMENTARI] di Massimiliano Zanin   

SEZIONI AUTONOME

Settimana Internazionale della Critica:

RAZREDNI SOVRAŽNIK (CLASS ENEMY) di Rok Bicek
WHITE SHADOW di Noaz Deshe
ÅTERTRÄFFEN (THE REUNION) di Anna Odell
ZORAN, IL MIO NIPOTE SCEMO di Matteo Oleotto
LAS NIÑAS QUISPE (THE QUISPE GIRLS) di Sebastián Sepúlveda
L’ARMÉE DU SALUT (SALVATION ARMY) di Abdellah Taïa

Film d’apertura – Evento speciale Fuori concorso

L’ARTE DELLA FELICITÀ di Alessandro Rak

Film di chiusura – Evento speciale Fuori concorso 

LAS ANALFABETAS (ILLITERATE) di Moisés Sepúlveda

Giornate degli Autori:

ALIENATION di Milko Lazarov
LA BELLE VIE di Jean Denizot
BETHLEHEM di Yuval Adler
GERONTOPHILIA di Bruce LaBruce
KHAWANA (TRAITORS) di Sean Gullette
KILL YOUR DARLINGS di John Krokidas
KOKSUZ (NOBODY´S HOME) di Deniz Akçay Katıksız
MAY IN THE SUMMER di Cherien Dabis
LA MIA CLASSE di Daniele Gaglianone
LA RECONSTRUCCION di Juan Taratuto
RIGOR MORTIS di Juno Mak
SIDDHARTH di Richie Mehta

Progetto Women’s Tales:

THE DOOR di Ava DuVernay
LE DONNE DELLA VUCCIRIA di Hiam Abbass

Eventi speciali:

JULIA di J. Jackie Baier

VENEZIA SALVA di Serena Nono
In accordo con Tribeca Film Festival:
LENNY COOKE di Benny Safdie, Joshua Safdie

Pre-apertura – Proiezione Speciale:

L´ARBITRO di Paolo Zucca

Film di chiusura – Proiezione speciale:

TRES BODAS DE MAS di Javier Ruiz Caldera

© RIPRODUZIONE RISERVATA