Per il terzo anno consecutivo, Best Movie sarà al Festival di Toronto, probabilmente il Festival più ricco in assoluto di film e stimoli se sommiamo cinema d’autore e cinema commerciale. Ebbene, come ogni anno, verso la metà di luglio, il Festival canadese e quello veneziano svelano le proprie lineup a pochi giorni di distanza: oggi è toccato a Toronto, mentre giovedì toccherà a Venezia.
Best Movie sarà naturalmente anche a Venezia, quindi la parte più interessante del programma è quella che riguarda le World Premiere, cioè i film che avranno il debutto assoluto in Canada e dunque non saranno certamente in Laguna.
Ecco i titoli che fanno parte di questa categoria: 12 Years a Slave, The Fifth Estate, Third Person, August: Osage County, Mandela: Long Walk to Freedom, The Railway Man, The Double, Prisoner, Felony, Devil’s Knot, Dallas Buyers’Club, Anni felici di Daniele Luchetti, You Are Here, The Invisible Woman, Hateship loveship, Dom Hemingway e Enough Said. Ci sono poi titoli che sono stati annunciati in programma, ma non in prima mondiale, e quindi hanno buone probabilità di essere a Venezia: Joe, Rush, Parkland, Night Moves, Philomena, Tracks, Under the Skin, oltre a L’intrepido di Gianni Amelio.

Qui sotto una breve descrizione dei film che saranno mostrati in anteprima mondiale a Toronto, in attesa di una nostra recensione che arriverà in diretta dal Festival nei prossimi mesi:

  • 12 Years a Slave

Diretto da Steve McQueen, è un dramma in costume basato sul romanzo autobiografico di Solomon Northrup, un rispettabile uomo di colore e padre di famiglia, che nella seconda metà del 1800 venne rapito e venduto come schiavo in una piantagione del Sud. Nel cast Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Giamatti, Paul Dano e Brad Pitt (guarda il trailer).

  • The Fifth Estate

Il film è diretto da Bill Condon (già regista degli ultimi due capitoli della Twilight Saga, di Kinsey e Dreamgirls), con Benedict Cumberbatch nei panni di Julian Assange, il leader di WikiLeaks: la pellicola ripercorre la carriera dell’uomo, dagli esordi fino al boom del 2010, quando il sito balzò in testa alle cronache di tutto il mondo in seguito al rilascio di una tonnellata di informazioni riservate su governi e altri apparati politici di tutto il globo (guarda il trailer).

  • Third Person

Diretto da Paul Haggis, il film racconta le vicende di tre coppie che vivono a New York, Parigi e Roma, in una moderna storia sulle relazioni tra persone. Nel cast Liam Neeson, Olivia Wilde, Mila Kunis, James Franco, Adrien Brody, Moran Atias, Kim Basinger e gli italiani Vinicio Marchioni, Riccardo Scamarcio, Fabrizio Biggio e Pierfrancesco Favino.

  • August: Osage County

Adattamento dell’omonimo lavoro di Tracy Letts, il film racconterà la storia divertente e allo stesso tempo oscura e profondamente toccante delle donne della famiglia Weston, le cui vite si sono separate fino ad una crisi familiare che li riporterà tutti nella casa del Midwest dove sono cresciuti. Diretto da John Wells, vede come protagoniste della pellicola Meryl Streep e Julia Roberts nei panni di madre e figlia, insieme a Juliette Lewis, Abigail Breslin, Ewan McGregor, Chris Cooper, Dermot Mulroney e Benedict Cumberbatch.

  • Mandela: Long Walk to Freedom

Biopic con protagonista Idris Elba nei panni di una delle figure più importanti della storia mondiale, il film prende il titolo dell’autobiografia ufficiale e basandosi su di essa si occuperà della vita del Premio Nobel per la Pace, a partire dalla sua infanzia in un villaggio rurale fino all’elezione a presidente del Sud Africa. Nel cast del film Naomie HarrisTony Kgoroge, Riaad Moosa, Zolani Mkiva, Jamie Bartlett, Lindiwe Matshikiza, Deon Lotz e Terry Pheto (guarda il primo trailer).

  • The Railway Man

Diretto da Jonathan Teplitzky e interpretato da Nicole Kidman, Colin Firth, Jeremy Irvine, Stellan Skarsgård, Hiroyuki Sanada, il film è basato sull’autobiografia di Eric Lomax, un prigioniero di guerra giapponese nella Seconda Guerra Mondiale che racconta la sua atroce esperienza e soprattutto la sua incredibile riconciliazione con i carcerieri 30 anni dopo.

  • The Double

Richard Aoyade dirige Jesse Eisenberg, Mia Wasikoswka, Noah Taylor, Rade Serbedzija e Wallace Shawn in un film che racconta la storia – definita “divertente e spaventosa” dai produttori, “cupa, quasi come un horror” dal regista – di un insignificante impiegato, che si imbatte nel suo doppio, cadendo in una spirale di follia, mentre il doppelgänger tenta di prendere il suo posto e la sua vita.

  • Prisoners

Hugh Jackman interpreta Keller Dover, un uomo impegnato in una disperata corsa contro il tempo alla ricerca della sua bambina, sparita misteriosamente nel nulla. Diretto da Denis Villenueve, il film è un thriller ambientato in una comunità che, come spesso accade in questi casi, nasconde terribili segreti. Nel cast anche Jake Gyllenhaal, Paul DanoMaria BelloTerrence HowardViola Davis (guarda il trailer)

  • Felony

Tom Wilkinson e Joel Edgerton sono protagonisti del thriller diretto da  Matthew Saville. Il film racconta di un poliziotto che investe un ciclista mentre sta tornando a casa dopo alcune celebrazioni. Wilkinson sarà l’investigatore chiamato a gestire le indagini sulla scena dell’incidente.

  • Devil’s Knot

Il nuovo film di Atom Egoyan ricostruisce in chiave fiction la vicenda dei West Memphis Three, tre adolescenti americani condannati nei primi anni ’90 in assenza di prove e incarcerati per 18 anni per un infanticidio mai commesso, oggi liberi. Nel cast Reese Witherspoon, Colin Firth, Alessandro Nivola, Mireille Enos, Bruce Greenwood e Amy Ryan.

  • Dallas Buyers’Club

Diretto da Jean-Marc Vallée, il film racconta la storia di Ron Woodroof, un elettricista texano, che riceve la notizia di essere affetto dalla sindrome da immunodeficienza acquisita e che gli sono rimasti sei mesi di vita. Frustrato per la mancanza di cure disponibili, ma non disposto ad accettare la sentenza di morte, Woodrof trova conforto nell’uso di cure alternative che compra dal Messico per rivenderle poi ad altri malati di AIDS. Nel cast Matthew McConaughey, Jennifer Garner e Jared Leto.

  • Anni felici (ex Storia mitologica della mia famiglia)

Verrà presentato a Toronto il nuovo film Daniele Luchetti, forse il più atteso film italiano dell’autunno, seguendo la scelta già fatta negli ultimi anni da Amelio con Il primo uomo e da Castellitto con Venuto al mondo. La pellicola, ambientata a Roma nell’estate del 1968, narra la crisi di una famiglia e la rottura di un matrimonio dopo che la moglie si innamora di un altro uomo, il tutto mostrato dal punto di vista di un bambino di dieci anni. Nel cast Kim Rossi Stuart, Micaela Ramazzotti e Martina Gedeck.

  • You Are Here

Diretta da Matthew Weiner, la pellicola racconta di due compagni di stanza trentenni che evitano le responsabilità della vita adulta. Ma quando l’improvvisa morte del padre di uno dei due rende il figlio proprietario di un negozio, una casa di campagna e di una fattoria Amish del valore di milioni di dollari. Nel cast Zach Galifianakis, Melissa Rauch, Owen Wilson, Amy Poehler e Laura Ramsey.

  • The Invisible Woman

Seconda opera diretta da Ralph Fiennes che, in questo caso, è anche uno dei protagonisti. Accanto a lui troviamo Felicity Jones, in un film che racconta la tormentata storia d’amore tra Charles Dickens e Nelly Ternan, durata per più di dieci anni e resa difficile dal perbenismo di cui era pregna la società vittoriana. Nel cast anche Michelle Fairley, Kristin Scott Thomas e Tom Hollander.

  • Hateship loveship

Johanna Parry (Kristen Wiig), una tranquilla assistente, inizia a lavorare per conto dell’anziano signor McCauley (Nick Nolte), che vive insieme alla nipote adolescente Sabitha (Hailee Steinsfield). A causa di un piano crudele di Sabitha, Johanna si ritrova a vivere un imbarazzante rapporto a senso unico con Ken (Guy Pearce), il genitore della ragazza che vive in un’altra città e i cui rapporti con il proprio padre sono tesi a causa di una tragedia familiare del passato. Adattamento del romanzo Hateship, Friendship, Courtship, Loveship, Marriage di Alice Munro è portato sul grande schermo dalla regista Liza Johnson.

  • Dom Hemingway

Film diretto da Richard Shepard e interpretato da Jude Law, Richard E. Grant, Emilia Clarke, Demián Bichir racconta la storia di Dom Hemingway, uno sbandato che tenta il colpo grosso, ma le cose vanno male. Dopo dodici anni passati in carcere Dom, finalmente libero, si reca dai complici per avere la sua parte conquistata tenendo la bocca chiusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA