Insieme a David Crane, Marta Kauffman negli anni ’90 ha creato una sit-com che ancora oggi resta ineguagliata per qualità di cast e scrittura: Friends. Le avventure di Monica, Chandler, Ross, Rachel e Joy hanno segnato una generazione e ancora oggi si guardano più che volentieri, proprio perché non invecchiano mai. La Kauffman è tornata di recente a parlare del suo capolavoro, in toni questa volta un po’ polemici.

Il teatro è quello di Beverly Hills, dove si è tenuto il press tour annuale della Television Critic Association, durante il quale la Kauffman ha presentato la sua ultima fatica, Grace and Frankie, realizzata per Netflix. L’autrice è tornato sugli stipendi da un milione di dollari a episodio percepiti dai protagonisti di Friends nel corso delle ultime stagioni: «Siamo onesti, sono un sacco di soldi. È una cifra ridicola, esagerata e poco realista. Non tutto il mondo può pagarti tanto per un solo episodio. Come ci stiamo organizzando oggi, invece, è molto più ragionevole e con un maggior senso».

Non per contraddire la Kauffman, ma i soldi continuano a girare – e tanto – anche nella televisione odierna, basti pensare al polverone provocato dal cast di Big Bang Theory quando ha puntato i piedi per chiedere un sensibile aumento di stipendio per l’ottava stagione.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA