Da quando è stato annunciato l’arrivo di un reboot al femminile di Ghostbusters curato da Paul Feig, i fan del franchise non hanno certamente perso occasione per esprimere la propria disapprovazione, facendo cadere una pioggia di critiche sull’operazione.

La protagonista Kristen Wiig è praticamente andata in depressione, ma non il presidente della Sony Pictures, Tom Rothman, che ha dichiarato in una conferenza newyorchese: «Tutti stanno dicendo che stiamo facendo il Ghosbusters al femminile, ma io dico, “No, stiamo facendo il Ghostbusters divertente”. Sì, sono quattro donne, è originale. Ci sono lamentele su internet – commenti sessisti – ma sapete, si fottano».

Ricordiamo che il discusso reboot arriverà nelle sale statunitensi il 15 luglio del 2016. Oltre alla Wiig, avremo, tra gli altri, Melissa McCarthy, Leslie Jones, Kate McKinnon, Chris Hemsworth e Andy Garcia. Chi vincerà questa guerra tra la pellicola e i detrattori? Il responso definitivo, ovviamente, spetterà solamente ai botteghini.

Fonte: JoBlo

© RIPRODUZIONE RISERVATA