Nuove polemiche sul whitewashing: questa volta riguardano l’ingresso nel cast del reboot di Hellboy di Ed Skrein.

L’attore interpreterà i panni di Ben Daimio, un ex Marine che farà parte del Bureau for Paranormal Research and Defence. Il particolare che ha infastidito i fan, però, è che Ben è notoriamente nippo-americano e le sue origini giapponesi influenzano in profondità il carattere del personaggio.

È Deadline a riportare per primo alcuni commenti da parte di alcuni esponenti della comunità asiatica americana, come ad esempio l’attore Simu Liu (Taken), «Hey, Hollywood, quanti flop al box office servono per farti capire come fare un vero casting? #hellboy #whitewashedout», e l’attrice e doppiatrice Stephanie Sheh, «Ci risiamo. Perché, Hollywood, continui a costringermi a boicottare i tuoi film? #whitewash #hellboy» condividendo numerosi tweet in merito.

Sono ormai tantissimi i film degli ultimi anni che hanno dato vita a polemiche sul Whitewashing: da Doctor Strange Ghost in the Shell, passando per Death Note e molti altri…

Cosa ne pensate?

Qui sotto i tweet di Skrei, Liu e Sheh:

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA