Sono cominciate le Giornate Professionali di Cinema di Sorrento, il tradizionale appuntamento autunnale durante il quale le case di distribuzione presentano i propri listini per l’anno a venire (e spesso anche per i primi mesi del successivo). Ogni presentazione prevede la proiezione di trailer e clip.

Come da tradizione l’appuntamento si apre con alcune distribuzioni indipendenti, estranee cioè al circuito della major (ovvero Warner, Universal, Sony, Disney, ecc). Nonostante l’assenza di blockbuster, si tratta di listini che non mancano mai di incuriosire per la presenza di recuperi interessanti (cioè film usciti ormai da un po’ all’estero, e che sembrava avrebbero mancato le sale italiane) e di titoli molto apprezzati nei principali festival cinematografici, dal Sundance a Venezia, passando per Cannes e Toronto.
Ecco dunque le nostre segnalazioni.

Bolero Film porterà in sala uno dei film più apprezzati del Sundance 2010, Hesher, con Joseph Gordon-Levitt (Il ritorno del cavaliere oscuro) e Natalie Portman, una dramedy in cui Levitt è un vagabondo decisamente fuori di testa, che fa amicizia con un ragazzino impacciato e grassottello, che ha perso da poco la madre e ora vive con una nonna silenziosa e un padre depresso. Divertente e ispirato, ve lo consigliamo. Uscita prevista: 27 gennaio 2012. Sempre da Bolero segnaliamo il recupero di due recenti cult festivalieri: l’horror E ora parliamo di Kevin (10 febbraio 2012) con Tilda Swinton, apprezzato a Cannes, e il pulp Killer Joe (marzo 2012) con Matthew McConaughey, vero caso di Venezia 2012. Infine, Bolero lancia anche il debutto alla regia di Laura Morante, Ciliegine , coproduzione italo-francese, e il dramma sentimentale sul tema clonazione Womb, con Eva Green (Casino Royale).

Pure Archibald punta tutto sui Festival, lanciando in sala il secondo film di Madonna come regista, W.E. (gennaio 2012), e le due rivelazioni dell’ultimo Festival di Roma:  la commedia tedesca Hotel Lux e quella spagnolo-argentina Cosa piove dal cielo (ovvero Un cuento chino).

Chiudiamo questa prima panoramica con la One Movie, del cui ricco listino, costruito soprattutto con recuperi eccellenti (Monster, Ironclad, 13, An Invisible Sign), vanno però segnalate almeno due gemme molto promettenti e soprattutto nuove di zecca: il pulp Catch.44, con Bruce Willis e Forest Whitaker, di cui vi abbiamo già parlato, e il folle splatter-thriller indonesiano The Raid, che ha folgorato la stampa all’ultimo Festival di Toronto ed in questi giorni è in programma anche a Torino.  Anche se dalla presentazione vista qui a Sorrento, sembra che la One Movie punti soprattutto sul lancio italiano della saga comico-poliziesca del commissario Torrente, sorta di Clouseau (o Monnezza) spagnolo ancor più volgare e politicamente scorretto, che in patria è giunto alla quarta puntata ed è un vero e proprio fenomeno di botteghino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA