Due mesi fa, la figlia del compianto Paul Walker aveva fatto causa alla Porsche per la morte del padre, alla quale la famosa causa automobilistica ha risposto con sufficienza, allontanando sostanzialmente le accuse con la motivazione della “piena volontarietà di Walker nell’assunzione del rischio legato alla Porsche Carrera GT 2005“.

A pochi giorni dalla risposta, il padre del defunto attore ha citato in giudizio la Porsche per negligenza nei controlli e omissione di soccorso per l’incidente d’auto del figlio. Esecutore materiale del testamento, infatti, il padre di Walker ha presentato la denuncia motivandola con l’assenza nella Carrera GT del figlio di determinati requisiti di sicurezza che se presenti avrebbero potuto salvargli la vita. Tra questi, ad esempio, i rinforzi laterali delle portiere e il sistema di controllo della stabilità.

Un caso, purtroppo, destinato ancora a durare.

Fonte: Mirror

© RIPRODUZIONE RISERVATA