The Suicide Squad

The Suicide Squad è finalmente uscito al cinema e del film si sta parlando anche per un dettaglio decisamente piccante e a luci rosse, ovvero… il pene di Weasel.

Si tratta di un personaggio decisamente squinternato, dalle smaccate pulsioni assassine, e il dettaglio fisico e anatomico troneggia in alcuni fotogrammi del film senza che sia stato né tagliato né sottoposto ad alcuna forma di censura. 

Qui, ad esempio, il tweet di un fan che lo mette in evidenza, mentre a questo link è visibile uno screenshot a dir poco eloquente e a tal proposito le reazioni sui social non sono certo mancate. 

La sinossi articolata del film recita: Benvenuti all’inferno, cioè a Belle Reve, la prigione con il più alto tasso di mortalità degli Stati Uniti, dove sono rinchiusi i peggiori supercriminali, che faranno di tutto per uscirne – anche unirsi alla super segreta e oscura Task Force X. Il motto del giorno è ‘O la va o la spacca’: si riuniscano una serie di truffatori, tra cui Bloodsport, Peacemaker, Capitan Boomerang, Ratcatcher 2, Savant, King Shark, Blackguard, Javelin e la psicopatica più amata di tutti, Harley Quinn. Quindi si armino pesantemente e si lascino cadere (letteralmente) sulla remota isola di Corto Maltese, piena di nemici. Avventurandosi in una giungla brulicante di avversari militanti e forze di guerriglia, la Squadra sarà coinvolta in una missione di ricerca e distruzione, sotto la guida sul territorio del colonnello Rick Flag… e le direttive degli esperti tecnologici del governo di Amanda Waller nelle orecchie, che seguono ogni loro movimento. E come sempre, ad ogni mossa falsa rischiano la morte (per mano dei loro avversari, di un compagno di squadra o della stessa Waller). A voler scommetterci, la vincita è a loro sfavore – contro ognuno di loro.

Foto: MovieStillsDB

Fonte: The Wrap 

Leggi anche: The Suicide Squad: quella strampalata dozzina di James Gunn. La recensione

© RIPRODUZIONE RISERVATA