Durante la promozione di Sotto assedio – White House Down, da noi in uscita il 26 settembre, Roland Emmerich è tornato a parlare dei suoi progetti futuri. Che in primis riguardano la saga di Independence Day, di cui sono in lavorazione altri due capitoli. Intervistato da Digital Spy, il regista è tornato a parlare del coinvolgimento di Will Smith, che fino a ieri sembrava una possibilità da escludere. Ora, invece, si apre nuovamente uno spiraglio: «È una situazione in divenire, può cambiare in qualsiasi momento. Per questo non mi sento di dare una risposta definitiva. Vedremo cosa succederà…», ha commentato. In più la data d’uscita, al momento fissata per il 3 luglio 2015, potrebbe slittare al 2016.

Il discorso si è poi spostato su un altro work in progress, il sequel di Stargate, altro film simbolo del curriculum di Emmerich. E il progetto ha ricevuto luce verde dalla MGM, che ne detiene i diritti, ma anziché un sequel sarà un reboot: «Abbiamo proposto la cosa alla major, ma un sequel vero e proprio non si poteva fare. Così faremo un reboot e lo divideremo in tre parti».

Sotto, la video intervista a Roland Emmerich:

Fonte: Digital Spy

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA