L’11 agosto si è spenta una delle stelle più brillanti del firmamento hollywoodiano: la tragica morte di Robin Williams, che ci ha lasciati in circostanze ancora difficili da comprendere, ha sconvolto tutto il mondo. Tante star lo hanno omaggiato in occasioni più o meno pubblico, vedi Billy Crystal agli ultimi Emmy Awards, ed è di poche ore fa un ricordo che in molti aspettavamo di sentire.

Matt Damon collaborò con Williams nel lontano 1997 in Will Hunting-Genio Ribelle, la pellicola di Gus Van Sant che permise al compianto attore di vincere l’Oscar come miglior attore non protagonista. Ma, come tutti sappiamo, l’ambita statuetta se la portarono a casa anche Matt Damon e Ben Affleck per la miglior sceneggiatura, premio che permise al duo di lanciarsi definitivamente nel dorato mondo del cinema che conta. Senza l’apporto di un attore stimato come Robin Williams però, probabilmente nulla di tutto ciò sarebbe successo.
È lo stesso Matt Damon ad ammetterlo: «Penso che siamo tutti rimasti sconvolti della sua morte perché tutti pensavamo di conoscerlo ed era parte delle nostre vite. Ben ed io gli dobbiamo tutto, sai. Ha accettato la parte nel nostro film e ha fatto sì che venisse realizzato. Non potrò mai ringraziarlo abbastanza… Penso alla mia vita e a quanto sia stato fortunato, e molto di tutto questo è successo grazie a lui.»

Qui di seguito il ricordo, sottotitolato, di Matt Damon a Robin Williams.

Fonte: yahoo

© RIPRODUZIONE RISERVATA