A quanti lo vedevano fuori dal contratto con la Marvel, Idris Elba, noto per aver vestito i panni di Heimdall, risponde per le rime, accusando i giornalisti di dare informazioni faziose e di citarlo in modo errato. Le ragioni dell’appunto risalgono a circa un mese fa, quando Elba aveva rivelato che lui e Tom Hiddleston avrebbero avuto una parte anche in Avengers: Age of Ultron e che in occasione delle riprese di Thor: The Dark World aveva dovuto rigirare alcune scene, sostenendo ritmi da “tortura”, in quanto in quei giorni era impegnato in un’altra produzione: la rappresentazione per il grande schermo dell’icona della lotta contro l’apartheid Nelson Mandela in Walk to Freedom.

Ecco cosa è accaduto: alcune riviste avrebbero trasformato gli inarrestabili impegni dell’attore in una dichiarazione di malcontento nei confronti della Casa delle Idee, dalla quale Elba si sarebbe voluto sganciare. «Non ho la benchè minima idea di dove le persone abbiano letto che me ne volessi andare», ha replicato infuriato l’attore, «io ho semplicemente detto che era faticoso dover impersonare un giorno Heimdall, il giorno dopo Mandela. Questo è fare giornalismo in modo scorretto e interpretare male le dichiarazioni. Ho una relazione duratura e solida con il team della Marvel e il personaggio di Heimdall mi è caro. Le persone tirano subito conclusioni affrettate e pensano che per una parola uno non voglia più recitare. Si rendano conto, invece, di quanto siano distanti i ruoli in cui sono impegnato! Pensare che io non voglia più un contratto con la Marvel è pura follia».

Una replica così puntuale non lascia alcun dubbio: Elba sarà dunque in Avengers: Age of Ultron  per una piccola parte e ritornerà nuovamente a vestire i panni di Heimdall in Thor: Ragnarok, la cui uscita è prevista nel 2017. Più chiaro di così…

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA