Proprio stamattina vi abbiamo aggiornati sui sequel di Avatar di James Cameron, che verranno girati in Nuova Zelanda, scelta per la professionalità delle sue troupe, per le competenze in materia di effetti speciali e per gli aiuti statali alle produzioni, che arrivano a coprire il 25% del budget. I tre film verranno girati nell’arco di un anno a partire dall’inizio del 2014, e le uscite in sala previste per il dicembre del 2016, 2017 e 2018. A seguito dell’annuncio, lo stesso Cameron ha rilasciato un’intervista all’Associated Press e ha svelato alcuni nuovi dettagli del film: «La prima pellicola era incentrata solo su Jake (Sam Worthington n.d.r), raccontava la sua storia, vista dai suoi occhi. Nei sequel amplieremo l’orizzonte e andremo avanti nella storia. Racconteremo della famiglia che creerà a Pandora, la sua famiglia estesa. Dovete pensare a una saga familiare come Il Padrino».

Cameron ha inoltre chiarito il ruolo che avrà l’oceano nei prossimi film in uscita: «Ci sarà un bel po’ di roba sott’acqua. È sbagliato dire che tutto il secondo film si svolgerà sott’acqua, ci saranno sia scene subacquee sia scene in superficie che hanno a che fare con culture indigene oceaniche, che ritroveremo in tutti e tre i film. La nostra Pandora sarà una terra di fantasia che riempirà l’immaginario della gente per i prossimi decenni».

Fonte: AP

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA