Joaquin Phoenix, reduce dalla performance “totale” e dalle polemiche di I’m Still Here (il documentario fake di Casey Affleck presentato a Venezia), torna ufficialmente alla recitazione dopo quasi un anno con un altro progetto abbastanza controverso e che non mancherà di sollevare qualche obiezione: Big Shoe di Steven Shainberg (Fur, Secretary). Al suo fianco ci sarà Mia Wasikowska, scoperta da Tim Burton per la sua versione di Alice in Wonderland ed attesa l’anno prossimo in Restless di Gus van Sant. Le difficoltà del regista nel trovare i fondi sono giustificate dalla trama del film, che ruota intorno ad un feticista dei piedi che lavora come designer di scarpe (ruolo che molto probabilmente sarà di Phoenix). La scelta del cast dovrebbe ovviamente attirare gli investitori, poco inclini a dare fiducia ad un regista fermo da quasi cinque anni, ed in particolare da Fur con Nicole Kidman, che ebbe recensioni non entusiastiche.

Che Big Shoe si faccia o meno, è una bella notizia vedere il nome di Joaquin Phoenix accostato a qualche nuovo progetto: l’anno scorso Phoenix incantò tutti con la sua performance in Two Lovers, c’è da sperare che abbia finito di scherzare e ritorni presto l’attore che ricordiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA