La battaglia legale tra Johnny Depp e Amber Heard, contrapposti in uno dei divorzi più turbolenti di Hollywood, si fa ancora più dura da entrambi i lati dell’oceano. Il 2021 è iniziato in salita: l’attore sta ancora attendendo di sapere se potrà avere o meno un nuovo processo per diffamazione contro il tabloid The Sun nel Regno Unito, dopo aver perso il primo round.

Nel frattempo, un giudice della Virginia ha rifiutato la sua domanda di rigettare le domande riconvenzionali da 100 milioni di dollari di Amber Heard riguardo alla causa per diffamazione che Depp ha intentato contro la ex moglie che aveva raccontato di essere stata vittima di violenza domestica in un editoriale del Washington Post. Il processo dovrebbe tenersi a maggio, mentre la carriera dell’attore vive ancora momenti incerti dopo il licenziamento dal franchise di Animali fantastici.

Il giudice, insomma, ha dato per ora parzialmente ragione ad Amber Herard. La corte però ha anche respinto una delle richieste dell’attrice: essere dichiarata giuridicamente immune perché, secondo lei, quanto scritto in quell’articolo del Washington Post era di “interesse pubblico” e quindi ricadeva sotto il Primo Emendamento. Sono state valutate anche otto dichiarazioni che Depp aveva rilasciato alla stampa e che l’ex moglie aveva ritenuto diffamatorie: cinque di queste non sono perseguibili perché cadute in prescrizione.

Foto: Venturelli/WireImage

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA